Categorie
Benessere

Doccia solare: perché preferirla al lettino, vantaggi, controindicazioni e consigli per un’abbronzatura salutare

La doccia solare permette di regalare alla pelle un’abbronzatura rapida e uniforme, seppur artificiale: ecco come funziona, quanto effettuarla e come proteggersi da eventuali rischi.

Hola Spinkers! L’estate si avvicina e, con lei, anche la voglia di mare e di abbronzatura! Preparare la pelle all’esposizione solare con l’aiuto del solarium è la scelta ideale per tutti coloro che vogliono fin da subito un’invidiabile tintarella per arrivare preparati alla bella stagione.

Tra i trattamenti estetici, l’abbronzatura artificiale permette di riattivare la melanina e preparare la pelle all’abbronzatura attraverso l’impiego di apparecchiature dotate di lampade UV.

Si può scegliere tra la doccia solare e il lettino abbronzante: scopriamo cosa sono, quali sono pro e contro di ognuno, per assicurarci un’abbronzatura sicura e salutare.

Le docce solari o docce abbronzanti sono trattamenti estetici che stimolano la melanogenesi, ovvero la produzione di melanina, il pigmento che conferisce ai tessuti cutanei il caratteristico colorito dorato.

La doccia solare è ideale durante la stagione invernale perché permette di sopperire all’esposizione solare, garantendo un incarnato perfettamente uniforme.

Effettuata comunemente presso solarium e centri estetici con lampade UV,  la doccia solare offre risultati visibili già dalle prime sedute, permettendo di modulare la tintarella in base ai propri gusti e necessità.

Infatti, la scelta del tipo di lampada e dei tempi di esposizione varia a seconda del tipo di pelle e del grado di abbronzatura che si vuole ottenere.

Tuttavia per quanto offra notevoli vantaggi e benefici, soprattutto in termini di rapidità, la doccia solare può comportare dei rischi se effettuata senza le dovute precauzioni

Doccia solare tipologie

Nei centri estetici e solarium che offrono questo tipo di trattamenti, si possono trovare due principali tipologie di docce solari, distinte in base al tipo di raggi ultravioletti emessi, che influenzano il risultato finale del trattamento.

Le lampade a bassa pressione emettono una minima quantità di raggi UVA ed una maggiore quantità di raggi UVB, le lampade ad alta pressione al contrario, emettono una grande quantità di raggi UVA con i relativi filtri idonei necessari per tali raggi.

  • Docce ad alta pressione: usano invece come fonti luminose lampade UV a bulbo, di lunghezza massima pari a 2 metri, che emettono principalmente raggi UV di tipo A caratterizzati da una maggior lunghezza d’onda e da un maggior potere di penetrazione nei tessuti cutanei, permettendo di restituire un’abbronzatura più intensa e più rapida, ma anche un maggior arrossamento della pelle.
  • Docce a bassa pressione: in questo tipo di dispositivi, i bulbi sono installati all’interno di una parabola riflettente e sono in grado di emettere quantità più elevate di raggi UV di tipo B. Questa tipologia di radiazioni ultraviolette è caratterizzata da una lunghezza d’onda più corta e da una minor potere di penetrazione dei tessuti. L’effetto è quello di una abbronzatura meno intensa, ma più graduale e duratura

Premesso che la scelta del tipo di lampada e dei tempi di esposizione cambia in base al tipo di pelle, se vogliamo scongiurare il rischio di scottature e ottenere risultati in breve tempo, è bene optare per le lampade ad alta pressione.

Invece per preparare la pelle all’esposizione del sole ed ottenere un’ abbronzatura graduale e duratura nel tempo è meglio scegliere una a bassa pressione.

Doccia solare abbronzante a cosa serve

In generale, sottoporsi ad una doccia solare è un’esperienza che permette di abbronzarsi in modo pratico e veloce, in un’atmosfera rilassante.

Oltre a garantire un colorito dorato 365 giorni all’anno, la doccia solare è un trattamento particolarmente indicato anche per contrastare problemi quali, psoriasi, reumatismi e  la decalcificazione delle ossa, poichè stimola la produzione di vitamina D e collagene, garantendo anche ossa forti e una pelle giovane e compatta. 

Doccia o lettino solare
Doccia o lettino solare – Fonte: IStock

Doccia solare come funziona

La doccia solare si effettua mediante l’uso di una cabina, sulle cui pareti  sono installati in tubi in grado di emettere raggi UV (ad alta o a bassa pressione, a seconda della lampada scelta), collocati in modo tale da colpire tutto il corpo senza creare  zone d’ombra.

Ciò fa sì che l’abbronzatura risulti uniforme, comprese le zone che generalmente tendono ad abbronzarsi con difficoltà, come i fianchi, le ascelle o i piedi. 

Seppur di piccole dimensioni, la doccia solare permette di stare in posizione eretta, offrendo comunque una certa libertà di movimento.

Per effettuare il trattamento è sufficiente accedere alla cabina ed esporsi alle lampade UV per qualche minuto, ricordando sempre di indossare appositi occhialini  per proteggere gli occhi dai raggi UV e delle protezioni per i piedi. 

Benefici doccia solare

Al di là della questione estetica, e cioè della possibilità di ottenere un bel colorito ambrato e omogeneo senza esporsi al sole, diversi sono i benefici della doccia solare, vediamoli:

  • favorisce la sintesi della vitamina D, che previene problemi quali, osteoporosi, indebolimento muscolare e il diabete tipo 1;
  • aumenta lo spessore dello strato corneo rendendo la pelle difendendola  più forte e resistente alle scottature;
  • migliorano sensibilmente psoriasi, dermatiti e acne;
  • favorisce l’attivazione del sistema neuroendocrino stimolando la produzione della serotonina e  betaendorfine con benefici effetti sulla depressione;
  • aumento della capacità del sangue di trasportare ossigeno (ne sanno qualcosa le squadre olimpiche di molti paesi nordici).

Doccia solare rischi

Esattamente come l’esposizione al sole, anche la doccia solare necessita di alcune accortezze  e deve essere effettuata sempre in modo consapevole.

Secondo i dermatologi infatti, un’eccessiva esposizione ai raggi UVB e UVA emessi da docce solari, lampade e lettini, può comportare gravi danni a carico della pelle. 

In particolare, le pelli particolarmente delicate e sensibili, che tendono ad assorbire i raggi UV in misura maggiore, possono essere predisposte a scottature ed eritemi.

Si segnala anche la possibilità di sviluppare macchie cutanee, incorrere in rughe ed invecchiamento della pelle, e se non si utilizzano gli occhialini protettivi c’è il rischio di infiammazione della cornea e della congiuntiva.

L’abuso di raggi UV inoltre, incrementa lo stress ossidativo riducendole difese immunitarie dell’epidermide, favorendo, di conseguenza, l’insorgenza di tumori della pelle.

Infine, in rari casi, un altro rischio della doccia solare potrebbe essere la probabilità di incorrere in tanoressia, e cioè la dipendenza dall’esposizione a raggi solari ( naturali o artificiali che siano).

Quando ricorrere alla doccia solare

La doccia solare è il metodo più veloce e pratico per garantirsi un colorito dorato, se non abbiamo la possibilità di prendere il sole o se non vogliamo arrivare in spiaggia bianchicci.

La doccia solare è un trattamento che garantisce un’abbronzatura perfetta, che possa durare tutto l’anno, in assoluta sicurezza.

L’abbronzatura inoltre, come abbiamo visto, non ha solo fini estetici, ma serve a garantire l’assorbimento della vitamina D, fondamentale per il benessere delle nostre ossa, che il nostro corpo non è in grado di assimilare autonomamente.

Doccia solare o lettino abbronzante?

Chi considera l’abbronzatura come un momento di relax in cui staccare la spina dal tram tram quotidiano, sicuramente troverà nel lettino abbronzante, il trattamento più congeniale.

Il lettino è sicuramente più comodo in quanto lo si fa da sdraiati, ma non è indicato per chi soffre di claustrofobia, non abbronza in modo uniforme e richiede più tempo rispetto alla doccia solare.

Diversamente la doccia solare si rivela la scelta più adatta per chi desidera una soluzione rapida per abbronzarsi in maniera completa e uniforme, in un contesto sicuramente meno soffocante rispetto al lettino.

La doccia solare si effettua in piedi ed è anche percepita come più igienica del lettino, poiché prevede un minimo contatto diretto tra il corpo e la superficie della macchina. 

Doccia solare: migliori prodotti per proeggere la pelle dai raggi UV

Crema Solare Protezione Molto Alta (SPF 50+) Fiori di Cipria è ideale per un’abbronzatura dorata e sicura,  adatta per proteggere la pelle dei bambini.

Questa crema MADE IN ITALY proteggere efficacemente dai raggi solari, rinforza e idrata  la pelle grazie alla sua speciale formula a base di Principi attivi naturali di elevata qualità, quali Olio di Kukui, Acido Ialuronico, Burro di Karitè, Aloe, Vitamina E, che conferiscono a questa crema un elevato potere idratante, antiossidante e lenitivo assicurando così un’intensa azione contro l’età e i radicali liberi.

Collistar Trattamento viso abbronzante antirughe assicura una splendida abbronzatura e una pelle giovane  un trattamento anti-età per i tessuti cutanei. 

Una formula innovativa studiata per la pelle del viso che si avvale della sinergia energizzante e antirughe di un concentrato di betaglucano e vitamina E.

Questa crema svolge un’ottima azione idratante e protettiva, contro lo stress provocato sulla pelle da sole, vento e salsedine. 

Bionike Defence B-Lucent è una crema viso protettiva e anti-macchie SPF 50 che previene e contrasta le discromie della pelle provocate dai raggi solari.

Riequilibra la produzione di melanina, restituendo alla pelle di viso, décolleté e mani un colorito uniforme. Ottima anche come base per il trucco.

Spray Solare Protettivo SPF50+ Viso e Corpo con Aloe Vera del Salento Omia, ideale per proteggere le pelli più chiare e sensibili al sole. 

La sua formula arricchita con Aloe Vera del Salento ha importanti proprietà idratanti,  resiste all’acqua idratando e proteggendo la pelle dai raggi solari grazie ai filtri UVA/UVB di ultima generazione.

Stick Solare Protettivo SPF 50+ a base di Aloe Vera per proteggere dal sole le zone sensibili. Questo stick all’Aloe Vera contiene lo speciale complesso filtrante PROSUN-UV Complex, che assicura la massima protezione ed è anche resistente all’acqua.

La sua formula senza profumazione aggiunta,  idrata, rinfresca e dona sollievo alla pelle offrendo una protezione potenziata. Particolarmente consigliato per le zone del contorno occhi e labbra, naso, orecchie, tatuaggi, nei e macchie.

Doccia solare consigli per un’abbronzatura sana

È possibile rendere la doccia solare un trattamento sicuro per il benessere e la salute della pelle, adottando alcune semplici accortezze prima di esporsi ai raggi UV, vediamoli.

La prima cosa da fare prima di sottoporsi alla doccia solare è di proteggere la pelle applicando creme solari che contengono filtri solari 30 o 50, attivi idratanti, lenitivi e anti-invecchiamento, a prescindere dal proprio fototipo.

Dopodiché è necessario indossare gli appositi occhialini per evitare infiammazioni alla cornea, ed evitare di tenere le lenti a contatto in cabina.

L’abbronzatura artificiale deve essere sempre moderata per preservare la salute dei tessuti cutanei, perciò bisogna scegliere bene il tempo d’esposizione sulla base della propria pelle, senza eccedere.

Le radiazioni ultraviolette emesse delle lampade si sommano alle radiazioni solari alle quali siamo esposti normalmente, aumentando pertanto il rischio di malattie cutanee.

Prima e dopo la lampada è molto importante bere molta acqua per idratare la pelle.

È sempre preferibile evitare l’esposizione ai raggi UV se si è sottoposti a trattamenti farmacologici o si utilizza abitualmente la pillola anticoncezionale, poichè potrebbe provocare la formazione di discromie e macchie della pelle.

Infine, per rendere la tintarella più duratura, è sconsigliato lavarsi subito dopo l’esposizione, meglio aspettare qualche ora e lavarsi con acqua tiepida e detergenti delicati. 

SpinkUp Tips

Doccia solare opinioni e considerazioni finali

Conquistare un po’ di colore prima di andare in spiaggia, si sa, è una tentazione comune! Oltre alla questione estetica, l’esposizione ai raggi solari fa benissimo anche al nostro organismo, poiché aiuta a sintetizzare i suoi nutrienti fondamentali, oltre che a mettere di buon umore. 

Per chi vuole esibire una tintarella invidiabile 365 giorni all’anno senza neanche il bisogno di esporsi al sole, la doccia solare è sicuramente  una metodologia di abbronzatura artificiale super efficace per un colorito sano e dorato.

Una vera rivoluzione del benessere, la doccia solare assicura un’abbronzatura uniforme in poche sedute, conciliando relax e piacere.

Tuttavia, è bene ricordare che, esattamente come l’esposizione al sole, anche il ricorso alla doccia solare deve essere moderato e necessita di alcuni accorgimenti per evitare di danneggiare la pelle