Categorie
Benessere

Come gli ormoni possono influenzare lo stato di salute della pelle

La pelle può risentire in maniera significativa degli effetti degli ormoni: ecco come questi si manifestano e come arginare eventuali problematiche ad essi riconducibili.

Ciao Spinkers, capita spesso di guardarci allo specchio e di trovarci davanti alla comparsa di brufoli, arrossamenti, pelle spenta, così come capelli opachi e sfibrati.

Spesso è una questione ormonale e oggi vogliamo approfondire questo tema, per capire come gli ormoni possono influenzare il benessere di pelle e capelli. Ecco una panoramica sull’argomento.

Ormoni: come possono influenzare il benessere della pelle


Lo stato della nostra pelle e dei nostri capelli condiziona e non poco, il nostro umore. Spesso una pelle spenta, un viso stanco e segnato da acne, possono abbatterci e condizionarci anche a livello psicologico.

Tra le cause scatenanti di questi cambiamenti che riscontriamo sul viso e anche sui capelli, ci sono anche estrogeni e testosterone.

Estrogeni e testosterone sono ormoni che contribuiscono al cambiamento dell’epidermide e del bulbo pilifero.

Ce ne accorgiamo, in particolare, durante la pubertà, quando la pelle comincia ad essere più oleosa e notiamo la comparsa dei primi brufoli che possono trasformarsi in vera e propria acne.

Questo accade perché le ghiandole sebacee, come molte altre parti della pelle, hanno recettori che sono influenzati dagli ormoni sessuali, come appunto estrogeni e testosterone.  

Ormoni: quali agiscono negativamente sulla pelle e sui capelli

Come abbiamo anticipato, sono gli ormoni sessuali quelli che influenzano maggiormente l’estetica e la salute di pelle e capelli.

In particolare, per quanto riguarda noi donne, i nostri ormoni ci influenzano molto più del nostro umore e delle nostre mestruazioni e possono fare una grande differenza sul nostro aspetto.

Una delle condizioni più note che si scatenano sulla pelle a causa degli ormoni sessuali è l’acne. Più o meno grave, comedonica, papulo pustulosa, nodulo cistica, l’acne, in ogni sua forma è condizionata anche dagli ormoni.

La maggior parte di essa è causata dalla produzione di olio in eccesso che ostruisce i pori della pelle ed è legata anche alle mestruazioni, alla menopausa o a condizioni come ad esempio l’ovaio policistico.

In ognuno di questi casi i cambiamenti ormonali possono condizionare l’estetica della pelle di viso e corpo così come quella dei capelli.

Principali effetti degli ormoni sulla pelle e capelli

Pelle spenta, comparsa di bollicine, punti neri, brufoli, sono solo alcune delle manifestazioni relative all’azione degli ormoni sessuali sulla nostra pelle.

L’acne è la manifestazione più conosciuta ed è ahinoi, tra le patologie più insidiose, che spesso minano la serenità mentale.

Ma se l’aumento della produzione di sebo, dovuto a uno squilibrio ormonale, rende la pelle più oleosa e porta alla comparsa dei brufoli e ad avere una pelle grassa e lucida, la diminuzione degli ormoni estrogeni e progesterone porta invece ad un’altra condizione.

Gli ormoni infatti non ci condizionano solo durante la pubertà, ma nell’arco dell’intero corso della vita.

E quando invecchiamo, la nostra pelle è condizionata dal fatto che ormoni estrogeni e progesterone diminuiscono e al contempo aumentano gli androgeni, portando all’invecchiamento cutaneo tipico dell’età che avanza.

E per quanto riguarda i capelli? Nelle donne l’aumento di androgeni aumenta la caduta dei capelli e li rende più radi e fini, non è un caso che questo diradamento possiamo notarlo soprattutto in menopausa. Infatti durante la menopausa gli estrogeni diminuiscono e gli androgeni purtroppo aumentano.

Principali problematiche cutanee di carattere ormonale

Dalla pubertà in poi, i nostri ormoni condizionano inevitabilmente la nostra pelle e i nostri capelli, e se l’invecchiamento cutaneo e l’acne sono tra le manifestazioni più conosciute, gli scompensi ormonali non riguardano solo loro.

Avete mai sentito parlare di iper pigmentazione cutanea? Sicuramente sì, ne abbiamo parlato diverse volte anche qui su SpinkUp, bene, sono gli estrogeni a regolare la produzione delle cellule che colorano la pelle (melanociti) e uno scompenso di questi estrogeni porta ad un aumento della pigmentazione.

Le macchie cutanee sono quindi una delle dirette conseguenze di uno squilibrio ormonale. E che dire dell’assottigliamento della pelle?

Tipica soprattutto dell’età adulta, l’assottigliamento della pelle è dovuto alla diminuzione della produzione di collagene ed elastina, prodotte a loro volta proprio dagli estrogeni. Anche in questo caso, è tutta una questione ormonale.

Rimedi per arginare gli effetti degli ormoni sulla pelle

Fortunatamente la dermatologia e il mondo della cosmesi hanno fatto passi da gigante per migliorare le condizioni cutanee relative agli squilibri ormonali.

I rimedi più efficaci sono quelli che ci indicherà il nostro dermatologo di fiducia, ma tra i trattamenti e i prodotti all’avanguardia per arginare questi disturbi troviamo:

  • Creme ad azione sebo regolarizzante;
  • Retinoidi;
  • Detergenti all’acido salicilico;
  • Pillola anticonzezionale;
  • Antibiotici per via orale;
  • Micro dermoabrasione;
  • Luce pulsata;
  • Laser.

Prodotti topici, farmaci da prescrizione e trattamenti estetici non invasivi, che solo il dermatologo può prescrivere dopo un’accurata visita e un’anamnesi dettagliata.

Fortunatamente però, se non avete problemi di acne grave, ma volete prendervi cura della vostra pelle grassa, con ottimi prodotti di facile reperibilità, ecco una top 5 tutta da spulciare.

Ormoni e pelle: migliori prodotti per contenere gli effetti negativi

Apriamo la nostra top 5 dedicata ai prodotti per contenere gli effetti negativi del connubio pelle e ormoni, con la Lozione Schiarente Anti Blemish Solutions di Clinique.

Il marchio non ha certo bisogno di presentazioni e questo prodotto è super indicato per tutte coloro che convivono con il problema della pelle grassa e del sebo in eccesso. Esfolia delicatamente, assorbe il sebo, lenisce, non irrita e schiarisce la pelle dalle macchie cutanee in pochissimi gesti.

Utilizzando il codice sconto SPINK potete fruire di sconti fino al 20% su prodotti selezionati.

E che dire del celeberrimo La Roche-Posay Effaclar gel detergente? È tra i gel detergenti più apprezzati da chi soffre di problematiche cutanee relative agli squilibri ormonali. Delicato, fresco e confortevole sulla pelle, La Roche-Posay Effaclar gel detergente pulisce la pelle in profondità, senza aggredirla e grazie all’acqua termale dona ulteriore piacevolezza e confortevolezza a tutto il viso.

Utilizzando il codice sconto SPINK potete fruire di sconti fino al 20% su prodotti selezionati.

Passiamo ora a Pai Skincare Living Water Purifying Tonic, un tonico ricco di un mix di vitamine e minerali che lavorano in sinergia per migliorare l’aspetto dell’incarnato purificando la pelle in maniera delicata, ma efficace. Decongestionante e rinfrescante è particolarmente indicato per le pelli opache e spente.

Utilizzando il codice sconto SPINK potete fruire di sconti fino al 20% su prodotti selezionati.

Anche il cuscino può fare la differenza sull’estetica della nostra pelle e  la Federa in Pura Seta Slip – Queen, la fa eccome. Dormire su un guanciale foderato da questo prodotto in pura seta di qualità, vuol dire permettere alla pelle di respirare e ai capelli di non annodarsi. Al risveglio avremo a che fare con una pelle più luminosa e liscia e capelli meno spenti e crespi. Provare per credere.

Utilizzando il codice sconto SPINK potete fruire di sconti fino al 20% su prodotti selezionati.

E concludiamo la nostra top 5 con The Inkey List PHA Toner, un prodotto particolarmente indicato per le pelli spente e opache formulato con PHA o poli-idrossiacidi che nutre e idrata la pelle facendola apparire meno congestionata e più luminosa. Fresco e lenitivo, può fare davvero la differenza nella nostra skincare routine.

Utilizzando il codice sconto SPINK potete fruire di sconti fino al 20% su prodotti selezionati.
SpinkUp Tips

Ormoni e pelle opinioni e considerazioni finali


Come abbiamo avuto modo di vedere gli ormoni sessuali condizionano e non poco l’aspetto della nostra pelle. Spesso infatti è proprio il lavoro sinergico tra dermatologici e ginecologi che può fare la differenza per risolvere queste problematiche.

Se volete saperne di più rivolgetevi al vostro medico di fiducia, saprà indicarvi la terapia giusta e i prodotti e i trattamenti migliori per prendervi cura della vostra pelle e dei problemi legati agli squilibri ormonali.