Categorie
Benessere

Onicolisi: di che si tratta, cause, rimedi e trattamenti realmente efficaci

L’unghia cambia colore fino a staccarsi dal letto ungueale: si chiama onicolisi ed è una patologia che compromette la bellezza delle mani. Scopriamo da cosa può dipendere.

Ciao Spinkers! Vi è mai capitato di soffrire di onicolisi? A molte questa parola non dirà nulla ma definisce la perdita, totale o parziale, dell’unghia, con il conseguente distaccamento dal letto ungueale.

Non è doloroso, potrebbe causare un imbarazzo dal punto di vista estetico. Prima di staccarsi, infatti, l’unghia cambia colore e solo in ultimo cade.

Cosa determina la caduta dell’unghia e cosa si può fare se l’onicolisi è già in atto? Proviamo a rispondere a queste domande.

Cos’è l’onicolisi


L’onicolisi è forse la forma di onicopatia più frequente. Il termine medico definisce il distacco graduale dell’unghia dal suo letto, che può partire dai margini laterali per poi distendersi su tutta la superficie.

Questa patologia modifica l’unghia nella sua forma e aspetto, apparendo concava e opaca. Il distacco è indolore e il fenomeno può verificarsi sia sulle unghie delle mani che dei piedi.

L’onicolisi non è contagiosa se determinata da un trauma o da problemi circolatori, mentre può esserlo se causata da patologie come Candida od onicomicosi.

Onicolisi cause

Per individuare le cause dell’onicolisi unghia è sufficiente osservare con attenzione il suo colore: se è bianca è in corso un’infezione da micosi, se diventa verde è un’infezione batterica, se è nera l’unghia sta per cadere.

In presenza di cuticole molto rovinate, batteri e funghi possono penetrare nel letto dell’unghia, diffondendosi nell’ambiente ungueale. L’unghia diventa sempre più fragile, arrivando inesorabilmente a cadere.

Spesso l’onicolisi si accompagna a patologie come psioriasi, artrite, anemia, carenze vitaminiche, problemi circolatori e traumi.

Anche le cattive abitudini cosmetiche possono indurre l’onicolisi: manicure o pedicure troppo aggressive, applicazioni di unghie artificiali e gel e l’utilizzo di solventi poco delicati sono motivi che potrebbero causare il distacco dell’unghia.

Onicolisi traumatica alluce

Spesso confusa con l’onicomicosi, l’onicolisi traumatica è una patologia molto diffusa. La causa principale è la frizione ripetuta della lamina ungueale contro la calzatura e a soffrirne di più sono le donne, soprattutto se indossano spesso scarpe strette e scomode.

Uomini con alterazioni anatomiche ai piedi possono soffrire di onicolisi traumatica: l’unghia dell’alluce si presenta scollata e di colore bianco, con presenza di aria nello spazio subunguale.

L’onicolisi traumatica può essere causata anche da sport come calcio o corsa. L’evento traumatico è involontario ma può capitare che, sforzando l’unghia, può sollevarsi verso l’alto.

Onicolisi traumatica piedi grave
Onicolisi traumatica piedi grave – Fonte: IStock