Categorie
Benessere

Bagni di fieno: cosa sono, quando effettuali e quali benefici apportano

I bagni di fieno rappresentano un vero e proprio toccasana, per il corpo, la mente e la nostra pelle: eccone tutti i benefici e quando concedersi questa piacevolissima coccola!

Hello Spinkers! Immaginate un paesaggio di montagna e il profumo di erbe nell’aria. Oggi vi raccontiamo i benefici che i bagni di fieno possono avere su corpo e spirito.

I bagni di fieno vantano una tradizione antica, o meglio si ispirano alla vita dei contadini altoatesini, che erano soliti riposare su un letto di fieno dopo una giornata faticosa.

Si ricoprivano totalmente in attesa di sudare. Il trattamento, sotto alcuni aspetti è assimilabile alla sauna o al bagno turco, ma le modalità di esecuzione sono differenti.

Questi bagni riescono infatti a rigenerare l’organismo e danno nuova vita alla pelle

Bagni di fieno caratteristiche

I bagni di fieno in Trentino sono tipici e devono rispettare alcune caratteristiche fondamentali, in primis l’origine delle erbe di montagna da impiegare durante il trattamento.

Devono essere raccolte ad almeno 1500 metri di altitudine e il prato deve essere privo di fertilizzanti chimici, così come non troppo vicino alla strada in modo tale da non essere contaminato da smog.

I bagni di fieno prevedono oltre 40 tipologie di erbe differenti: ogni erba deve essere recisa al mattino presto affinché possa godere dell’umidità della rugiada che esalta gli oli essenziali.

Il fieno va poi lasciato fermentare per tre giorni così che si secchi e la temperatura si stabilizzi tra i 45°-65°. 

Un altro aspetto importante riguarda il mix di erbe: non devono mancare, tra le altre, iperico, trifoglio, arnica, genziana, valeriana, calendula, achillea, mirtillo e pulsatilla.

Proprietà bagni di fieno

La fitobalneoterapia, termine tecnico per indicare i bagni di fieno, ha diverse proprietà: le erbe di montagna fermentate sprigionano oli essenziali dal potere balsamico.

Questo oltre ad aiutare le vie respiratorie, provoca una forte sensazione di benessere e di relax. Il corpo, inoltre, vista la temperatura raggiunta dal giaciglio, inizia a sudare copiosamente eliminando le tossine.

Il potere curativo delle erbe è molto forte e risolve diversi problemi, per questo i bagni di fieno sono da considerarsi delle vere e proprie cure termali.

Come si fanno i bagni di fieno

La vasca si prepara con uno strato di fieno che serve a raccogliere l’acqua di fermentazione: ci si sdraia completamente senza indossare né vestiti né costume, l’unica parte che resta fuori è la testa.

A questo punto la temperatura si aggira tra i 40° e i 70°C, il corpo inizierà a sudare e bisogna rimanere immersi circa 10 minuti, man mano che i giorni passano si aumenta il tempo di posa, fino a raggiungere 30 minuti.

Quando si esce ci si avvolge con una coperta di lana e ci si sdraia sul lettino relax per 40 minuti.

È fondamentale reintegrare i liquidi con acqua e tisane perché il corpo suderà per altre quattro ore.

Bagni di fieno benefici

Questo trattamento vanta diversi benefici come combattere e migliorare l’artrosi, i reumatismi, dolori alla schiena, problemi alle articolazioni. Ottimi per eliminare le tossine, tonificare la pelle, eliminare le impurità, velocizzare il metabolismo, rilassare i muscoli e la mente, drenare i liquidi e migliorare la circolazione.

Benefici bagno di fieno
Benefici bagno di fieno – Fonte: IStock

Quando ricorrere ai bagni di fieno

Il periodo migliore per effettuare i bagni di fieno va da luglio a settembre: in questi mesi si raccoglie il fieno, i bagni si possono fare come trattamento preventivo per preparare il corpo ai mesi freddi e rinforzare l’organismo oppure sotto prescrizione medica per contrastare una patologia specifica.

In generale concedersi un bel bagno di fieno è una coccola per mente e corpo, la pelle è la prima a mostrare i benefici tangibili delle erbe di montagna.

Bagni di fieno controindicazioni

La bella notizia è che i bagni di fieno non presentano particolari controindicazioni: i soggetti allergici no soffriranno perché il fieno bagnato non crea reazioni.

Per il resto, come succede per sauna e bagno turco vanno evitati se si soffre di pressione bassa, problemi alla circolazione o ai reni e in gravidanza.

Dove fare i bagni di fieno

Vi starete chiedendo, ma dove fanno i bagni di fieno? I bagni di fieno in Alto Adige e i bagni di fieno in Trentino sono tra i più famosi.

In particolare nella zona dello Sciliar. La tradizione si sta diffondendo anche in altri luoghi sulle Alpi, ma la zona altoatesina è famosa per la varietà di centri benessere sia presenti nelle strutture ricettive sia esterni.

Quindi fare il bagno di fieno vi permetterà di godere di ottimi paesaggi mentre staccate la spina dal mondo.

Bagni di fieno: migliori prodotti da utilizzare dopo il trattamento

Dopo aver finito un seduta di bagni di fieno alto adige è importante prendersi cura della pelle. Crema Bright Bom Dia Sol de Janeiro è Infusa con burro di cupuaçu ed estratto di corteccia di salice ed arricchita con aha della frutta e vitamina C, idrata a fondo la pelle del corpo, non la unge e lascia un profumo paradisiaco.

I bagni di fieno trentino eliminano le tossine e migliorano la pelle per ottimizzare i risultati applicate Elemis Frangipani Monoi Salt Glow lo scrub contiene frangipani, monoi e sale ed esercita un’esfoliazione delicata che rimuove tutte le cellule morte ridando luminosità alla pelle. Applicato dopo un trattamento che fa sudare l’azione esfoliante è più delicata e più efficace.

Myvitamins Magnesium: carica di magnesio per sostenere l’attivitò metabolica, recuperare le energie e combattere la sensazione di stanchezza. Questo insieme al fieno vi daranno carica e sensazione di benessere.

Collistar Maxi Size Anticellulite Thermal Crema: sfruttando l’effetto drenante del fieno è consigliabile applicare una crema anticellulite dopo che il orpo smette di sudare, Questa sfrutta il potere delle alghe termali, si assorbe facilmente e aiuta a contrastare la buccia d’arancia.

Holika Holika Pig Nose Clear Blackhead set da 3 fasi: il calore apre i pori, quindi appena terminata la sessione applicate questi cerottini per punti neri e i pori del naso ringrazieranno. Il kit è diviso in tre fasi e si i spira ai prodotti della Korea.

Bagni di fieno prezzi

Per un trattamento completo servono circa da otto a dodici sedute e il costo varia dai 35 ai 70 euro, in alcuni casi esistono offerte all*inclusive soprattutto negli hotel di lusso o mirati al benessere.

La differenza di prezzo è data dal tipo di struttura in cui viene eseguita.

SpinkUp Tips

Bagni di fieno opinioni e considerazioni finali

Avete già preparato la valigia? Le sedute di bagni di fieno vi rimetteranno al mondo, nel caso di dubbi o preoccupazioni consultate il medico prima di partire così da escludere qualsiasi tipo di problema.

Godetevi la montagna e concedetevi una pausa da tutto, i paesaggi e la Spa vi faranno dimenticare i 50 gradi percepiti della città

Spinkers vi consigliamo di provare questo trattamento almeno una volta, gli hotel bagni di fieno saranno felici di accompagnarvi in questa esperienza.