Categorie
Benessere

Rescue remedy: di che si tratta, benefici, controindicazioni e migliori prodotti

Il Rescue Remedy è un rimedio naturale che permette di placare stati d’ansia e malessere in modo semplice e immediato: ecco di che si tratta e come si utilizza.

Hola Spinkers! Oggi parliamo di Rescue Remedy per infondere serenità e vivere al meglio il proprio qui e ora

Il Rescue Remedy è un rimedio naturale che rientra nel gruppo della medicina alternativa

Si basa sull’unione di cinque oli essenziali che, lavorando in sinergia tra loro, aiutano a recuperare il benessere psicofisico.

Il metodo nasce dall’unione di alcuni elementi Rock Rose, Imatiens e Clematis ai quali in un secondo momento sono stati aggiunti Cherry Plum e Star of Bethlehem.

Il rimedio nasce nel 1934 quando Edward Bach ha iniziato ad utilizzare la miscela sui propri pazienti per superare ostacoli emotivi come abbandono, perdita, paure e problemi di salute come il mal di testa.

Oggi il rimedio di emergenza, questa la traduzione letterale, permette di affrontare diverse problematiche e velocizzare la guarigione, prima di tutto spirituale anteposto del benessere psicofisico.

Caratteristiche fiori di bach Rescue Remedy

Il Rescue Remedy smuove energie particolari e agisce sullo stato d’animo che attiva determinate emozioni in concomitanza di particolari avvenimenti.

Partendo da questa motivazione ecco come agiscono i singoli fiori essenziali:

  • Star of Bethlehem: si incarica di gestire traumi fisici ed emotivi
  • Rock Rose: agisce sul panico improvviso
  • Cherry Plum: incaricato di ripristinare l’equilibrio per chi perde il controllo
  • Impatiens: sprigiona calma e sangue freddo tenendo sotto controllo lo stress
  • Clematis: mantiene presenti e focalizzati sul quo e ora

Quando utilizzare Rescue Remedy

Il consiglio del naturopata e dell’erborista è quello di utilizzare il metodo ogni qualvolta ci si trovi nella situazione di emergenza

La risposta della miscela è immediata a patto che il soggetto scelga di affidarsi e fidarsi del potere naturali di alcuni specifici elementi.

L’equilibrio emozionale è garantito, serve però creare una cultura in merito e imparare a gestire il qui e ora nel migliore dei modi.

Il Rescue Remedy è un valido strumento d’aiuto ma, esattamente come tutte le altre soluzioni naturali, riesce ad offrire il meglio se le barriere sono abbassate.

Rescue Remedy benefici

I benefici che ruotano attorno al metodo sono molteplici e accolgono corpo e mente senza distinzioni.

Serenità, sollievo, calma, sicurezza ed equilibrio rappresentano i 5 punti saldi sui quali i 5 elementi lavorano.

La nuova vitalità unita ad una maggiore consapevolezza del qui e ora permette di ritrovare, laddove fosse andata perduta, la voglia di affrontare in maniera propositiva il presente e il futuro.

Del resto il domani è frutto del seme piantato oggi, e vivere emozioni negative in maniera ripetitiva rischia di far sprofondare il soggetto in una valle di tristezza e frustrazione.

Agire e reagire alle difficoltà del presente diventa la soluzione, forse unica, per raggiungere i propri obiettivi e veder realizzati i propri sogni.

Rescue Remedy posologia

In molti, dopo aver approfondito gli effetti benefici del metodo, si chiedono rescue remedy gocce come si usa, se esiste una dose consigliata, se serve mettere in atto protocolli particolari o se più semplicemente, serve utilizzare i preparati all’occorrenza.

Esistono diverse risposte in merito, la posologia del Rescue remedy è:

  • Forte emozione improvvisa: 4 gocce sotto la lingua nell’immediato e ripetere ad intervalli ravvicinati – ogni 5 minuti, sino all’acquietarsi della sensazione
  • Gestione emozione: 10 gocce in ½ litro d’acqua naturale da bere durante la giornata da bere a piccoli sorsi, ripetere per 3 giorni.

Rescue Remedy controindicazioni

Le controindicazioni che gravitano attorno ai rimedi naturali sono strettamente legate all’apertura dell’individuo.

In rari casi, e in presenza di pelli ultrasensibili, la soluzione ha creato fastidi ed irritazioni.

In altre situazioni, all’apparenza il metodo non ha raggiunto nessun risultato, se non un evidente ed ulteriore scombussolamento.
Se la prima situazione è legata ad una condizione fisica, la seconda si lega al processo di riuscita del trattamento, poiché per superare un ostacolo serve prima analizzare nel profondo.

Talvolta l’analisi consapevole è più dolorosa dell’emozione da elaborare, ecco perché si dice che raggiungere la consapevolezza sia un passo in avanti verso il superamento del problema.

Rescue Remedy: ecco i migliori prodotti di origine naturale

Il rescue remedy prezzo è un elemento fondamentale per scegliere di utilizzare o meno lo strumento Relief remedy si propone in grande formato per garantire il risparmio e poter affrontare il percorso nel migliore dei modi.

Rescue remedy fiori di bach è la soluzione pensata per calmare e gestire picchi emotivi. La soluzione erboristica riesce ad offrire un immediato sollievo che, con il ripetersi del trattamento, conduce al benessere.

Rescue remedy spray è la versione smart e immediata del trattamento che permette di sopperire al problema del panico e della paralisi del corpo dovuta ad un forte stress.

Rescue remedy gocce recensioni delle caramelle Rescue Plus 10 Confetti Arancia e Sambuco sono la versione soft e delicata che, grazie a pratici confetti, permettono di prendere confidenza con le sensazioni positive che il metodo riesce a regalare.  

Emergency Remedy Nr. 39 Princeps Fiori di Bach BIO è un’evoluzione del Rescue Remedy che si presta a ripristinare l’equilibrio in soggetti che praticano aromaterapia e rimedi fitoterapici.

Il rescue remedy per cani sceglie di prendersi cura degli animali domestici cercando di controllare stress causati da solitudine e poca considerazione da parte degli amici umani: The Healthy Dog Co all  è un valido prodotto che applica i principi del metodo.

Rescue remedy quante gocce è un dilemma piuttosto comune, ecco perchè scegliere formati come Fiori Di Bach Sonno 100 Compresse Princeps risolve il dilemma e permette di restare focalizzati sull’ostacolo.

Rescue remedy dosaggio è spesso un deterrente, scegliere le caramelle diventa un perfetto punto di partenza per allontanare il dubbio e vivere il miglioramento nell’immediato: BACH ORIGINAL Rescue Pastiglie schw.Johannisb.

Rescue remedy gocce è la soluzione preferita poiché permette di agire nell’immediato: Rescue Remedy di Leo  è la versione da portare con sé e da utilizzare all’occorrenza.

Rescue remedy night nella versione Rescue Bach Night Gocce senza Alcol permettono di vivere sonni ristoratori e poter ricaricare le batterie così da avere più forze per affrontare gli ostacoli.

Rescue Remedy funziona davvero? 

Il Rescue Remedy è uno strumento che mette nelle condizioni di poter superare un ostacolo osservando una nuova prospettiva.

Mediante i 5 sensi si possono trovare nuovi stimoli per spostare il pensiero e stravolgere il sistema nervoso che troppo spesso prende il sopravvento.

Il Rescue Remedy funziona se il soggetto in primis, sceglie di agire in maniera attiva, diversamente diventa un altro metodo per procrastinare e continuare a vivere sensazioni negative.

Serve agire nel qui e ora per fare un qualcosa che cambi la situazione, diversamente l’ostacolo continua a presentarsi senza poter o voler porre rimedio.

Un pò come avere dentro di sé un mostro, è solo aprendo le finestre e cambiando l’aria che questo può indebolirsi, diversamente sarà costantemente alimentato.

SpunkUp Tips

Rescue Remedy  recensioni, opinioni e considerazioni finali

Il Rescue Remedy è dunque un rimedio naturale che agendo nell’immediato permette di aprire la mente e osservare un punto di vista differente.

Il consiglio è quello di avvicinarsi alla terapia scegliendo di affidarsi ad un esperto del settore che può consigliare al meglio.

La soluzione perfetta è quella di utilizzare il metodo come strumento accessorio ad un’altra terapia che può essere un percorso di psicoterapia.

Il professionista infatti, permette di raggiungere la consapevolezza con calma e tranquillità senza avvicinarsi al nocciolo della questione ricevendo una porta in faccia.
Serve avvicinarsi con cautela e imparare a gestire la propria sfera emotiva con attenzione, diversamente si rischia di essere inondati dalle sensazioni e faticare a riconoscerle.

Viverle e gestirle del resto, sono concetti complementari e vicini, per nulla uguali.