Categorie
MakeUp

Mascara: come ottenere ciglia da star! [Migliori prodotti]

Il mascara permette di rendere lo sguardo ancora più intenso, completando al meglio il makeup: ecco come sceglierlo e come si utilizza.

Il mascara è uno dei prodotti di make up preferito dalle donne, tutte sognano di avere uno sguardo intenso e ammaliante. Le nonne erano solite chiamarlo “rimmel” proprio perchè l’omonimo brand fu uno dei primi a inserirlo tra le loro referenze. 

La vera “mamma” del mascara però, è Helena Rubinstein che ne ha scelto il nome e lo ha reso famoso in tutto il mondo, e tutte le make up addicted riconoscono l’iconico mascara dal pack leopardato.

Se per quanto riguarda la moda possiamo affermare con certezza che il tubino è un evergreen, nel mondo beauty è il mascara a fare da padrone.

Mascara caratteristiche e funzionalità

Come comprendere l’efficacia del mascara

In commercio esistono diverse tipologie di mascara studiate per soddisfare diverse esigenze, ma cosa contiene il mascara? Generalmente l’INCI è composto da cere (cera d’api, paraffina) e oli come ad esempio l’olio di ricino o l’olio di jojoba.

Nei mascara waterproof la concentrazione di olio e cera è maggiore, questo per far sì che il “rivestimento” che si crea sulle ciglia non si sciolga con l’acqua.

Altri elementi fondamentali sono i coloranti: ferro e carbone vegetale per ottenere il colore nero, mentre in quelli colorati troviamo un mix di pigmenti, tra cui il blu oltemare, l’ossido di ferro e l’ossido di cromo.

Esistono tendenzialmente tre categorie di mascara che si differenziano per caratteristiche e funzionalità:

  • Allungante: in questa categoria di mascara la texture risulta densa e fluida allo stesso tempo, per far sì che possa depositarsi sulla punta delle ciglia e creare un effetto allungante. Spesso contengono fibre sintetiche che si legano alle ciglia naturali regalando qualche mm in più. Lo scovolino è in elastomero con denti piccolini per poter pettinare bene e allungare anche la zona vicino al dotto lacrimale. L’effetto che si ottiene con questa tipologia di mascara è quello di ciglia ben pettinate e separate.
  • Incurvante: risponde all’esigenza di tutte quelle donne che hanno le ciglia dritte, quasi prive dell’incurvatura naturale. In questo caso lo scovolino è più grande e ha una forma bombata nella parte centrale, quasi a formare un cucchiaio, e può essere sia in silicone che in setole. La parte più spessa aiuta le ciglia ad incurvarsi e fa sì che lo sguardo risulti più aperto. Un ottimo rimedio per chi ha le ciglia poco curve è il mascara semipermanente, infatti grazie all’utilizzo di micro bigodini le ciglia vengono messe in piega e allo stesso tempo rese più nere grazie ad una tinta specifica.
  • Volumizzante: conferisce volume alle ciglia corte e poco folte, la consistenza è molto densa così che si possa creare un film che avvolge ogni singola ciglia. L’effetto che si ottiene non è molto naturale, ma è perfetto per rendere lo sguardo profondo. Spesso i mascara volumizzanti hanno anche un primer bianco che funziona come base per enfatizzarne maggiormente il risultato. Lo scovolino è conico e molto fitto.
Tutte le tipologie elencate esistono anche nella versione waterproof, perfette per chi non vuole rinunciare a un filo di trucco durante l'attività fisica o in occasioni importanti quando la lacrima è in agguato!
Mascara migliore come sceglierlo
Mascara migliore come sceglierlo – Fonte: IStock
SpinkUp Tips

Come mettere il mascara

Per rendere il mascara ancora più performante esistono piccoli trucchetti:

  • preparare le ciglia con il piega ciglia. Basterà esercitare una leggera pressione partendo dall’attaccatura, spostandosi verso la punta. È anche possibile scaldare leggermente la gomma del piega ciglia con il phon, ma bisogna prestare molta attenzione alla temperatura per non scottarsi;
  • il metodo zig-zag, partendo dalla base si deve effettuare un movimento da destra a sinista, così facendo si accompagnano tutte le ciglia e il prodotto si distribuisce uniformemente regalando un bellissimo effetto ventaglio;
  • la punta dello scovolino è l’alleato fondamentale per raggiungere le ciglia più piccole, e si utilizza tenendola in verticale: in questo modo si raggiungerà l’inizio della rima cigliare;
  • dividere le ciglia con l’apposito pettinino sia prima dell’applicazione che dopo, e così facendo non si attaccheranno fra loro;
  • dopo aver applicato il mascara è possibile fare una seconda passata con lo scovolino verticale per dare più volume nella parte esterna dell’occhio;
  • una delle poche certezze della vita è che quando si sta applicando il mascara arriva lo starnuto e così tutto il prodotto si stampa sulla palpebra mobile, il miglior metodo per rimuoverlo è utilizzare un cottonfioc asciutto.

Mascara blu: a chi sta bene

Oltre alle varianti viste prima, esistono i mascara colorati perfetti per esaltare occhi e carnagione di chi li indossa. Il blu in tutte le sfumature fa apparire più vividi gli occhi castani e gli occhi azzurri; le ragazze con carnagione chiara otterranno un bellissimo look dal sapore romantico, mentre chi ha la pelle olivastra avrà un makeup glamour.

Mascara marrone: a chi sta bene

Il mascara marrone intensifica gli occhi verdi ed è bellissimo sia sugli occhi verde chiaro sia su quelli che virano al grigio o al verde scuro. Sulle ciglia scure si noterà poco, per questo è preferibile indossarlo su ciglia bionde o rosse. Perfetto per tutti i fototipi dei paesi del nord o irlandesi.

Come si applica il mascara per ottenere ciglia da urlo
Come si applica il mascara per ottenere ciglia da urlo – Fonte: IStock