Categorie
Skincare

Carbone vegetale nella beauty routine: benefici e migliori prodotti

Un ingrediente completamente naturale dai mille benefici. Tutto quello che c’è da sapere sul carbone vegetale.

Hola Spinkers! Sai il carbone vegetale a cosa serve?

Negli ultimi anni questo ingrediente è diventato uno dei più usati dalle beauty addict, soprattutto per le sue proprietà purificanti e detossinanti.

Se ancora non conosci i benefici e le proprietà del carbone vegetale, è arrivato il momento di rimediare. Scopri a cosa serve e quali cosmetici provare a base di questo prezioso ingrediente naturale.

A cosa serve il carbone vegetale


La maschera nera è il trattamento del momento, in grado di liberare i pori da impurità e punti neri. Il principale ingrediente di questo prodotto è il carbone vegetale, contenuto anche in altri cosmetici e prodotti di bellezza.

Fino a qualche anno fa il carbone vegetale era associato a prodotti utili per la digestione e a integratori ma ora sta vivendo una sorta di seconda giovinezza, soprattutto grazie al suo utilizzo nel mondo cosmetico, merito del suo potere purificante e detossinante.

Il carbone è una polvere porosa che si ricava dalla carbonizzazione del legno. In campo medico è una sostanza apprezzata per il suo potere assorbente e, solo di recente, è stata scoperta la sua capacità purificante e antibatterica, da usare per prendersi cura della propria pelle.

Carbone vegetale proprietà

Le proprietà del carbone vegetale sono note sin dall’antichità e il suo punto forte è senza dubbio la versatilità, tale da renderlo un ingrediente molto ricercato in numerosi ambiti.

Medicina, cosmesi, alimentazione: un solo prodotto può essere usato in infiniti modi, tutti efficaci e naturali.

Il potere principale del carbone attivo è senza dubbio la sua capacità di assorbire molte delle sostanze con cui viene a contatto, fungendo come una sorta di filtro naturale in grado di attirare impurità e sostanze varie, spesso tossiche e dannose.

Sulla pelle, rimuove tossine e impurità, regola la produzione di sebo e aiuta a restringere i pori.

Assunto per via orale il carbone attivo attira a sé le tossine presenti nell’apparato digerente e minimizza la produzione di gas.

Sfregato sui denti oltre a potenziare l’efficacia del dentifricio tradizionale, svolge un’azione disinfettante, riducendo la presenza di microrganismi dannosi nel cavo orale.

Usato per la detersione quotidiana, il carbone attivo aiuta a prevenire irritazioni e infezioni: in caso di acne o brufoli svolge un’azione disinfettante e antibatterica senza aggravare la situazione.

Carbone vegetale in cosmesi

Essendo un ingrediente naturale, nella cosmesi moderna il carbone vegetale si presta a molteplici utilizzi.

Per il suo potere sbiancante, puoi utilizzarlo sui denti senza rovinarli: prima di lavarli con il dentifricio tradizionale, spazzola i denti con un pò di carbone vegetale, ti aiuterà anche ad avere un alito più fresco.

Ti è appena spuntato un brufoletto e non sai come nasconderlo? Anche in questo caso il carbone attivo si rivela efficace: miscela un pizzico di polvere di carbone con acqua, applica sulla zona da trattare e lascia in posa per 30 minuti.

Il suo potere antisettico ti aiuterà a disinfettare la parte colpita dall’impurità ed evitare che si diffonda l’infezione.

In caso di capelli grassi o con forfora, il carbone aiuta a migliorare il loro aspetto: aggiungi un pò di polvere al tuo shampoo e procedi con il lavaggio.