Categorie
Capelli

Tinta capelli naturale: perché preferirla e come sceglierla [Migliori prodotti 2022]

La tinta capelli naturale permette di coprire i capelli bianchi, senza pregiudicare la salute della chioma: eccone nel caratteristiche e quale scegliere per ottenere un risultato top!

Hola Spinkers! La tinta capelli naturale è il perfetto compromesso per capelli in ordine e rispetto dell’ambiente: ecco come si sceglie, senza tuttavia rinunciare alle performance garantite dalle tinte per capelli convenzionali!

Le tinte naturali vengono anche definite ammonia free o fresche poiché si presentano con una percentuale molto alta di ingredienti di origine naturale o vegetale e l’assenza quasi totale di componenti chimici aggressivi per il fusto del capello e il cuoio capelluto.

La natura ci mette a disposizione moltissimi spunti interessanti per creare fantasiose armonie cromatiche senza compromettere le caratteristiche dei nostri capelli: occorre scegliere con attenzione per destreggiarsi tra le diverse versioni e composizioni.

Tra le varie soluzioni, esiste una tinta naturale per capelli bianchi capace di soddisfare tutte le caratteristiche di una tonalità naturale unite ad una composizione di erbe e agenti tintori vegetali.

L’hennè è il metodo più noto che grazie ad ingredienti come indigo, katam e mallo di noce, permette al capello la totale copertura senza aggredirne in alcun modo la struttura.

Tinta naturale per capelli perché preferirla?

L’assenza totale di sostanza chimiche è il primo elemento da tenere in considerazione. 

Successivamente è utile preferire la tinta capelli naturale perché è eco-friendly: può essere infatti realizzata a costo quasi zero e magari scegliendo ingredienti presenti in dispensa come alcune verdure e agrumi. 

Il settore del “naturale” è piuttosto vasto, esistono infatti tinture estratte da radici e piante, capaci di fornire lo stesso risultato del prodotto chimico senza andare ad aggredire la capigliatura.

Vegetale o naturale poco importa, ciò che è essenziale è l’assenza totale di ammoniaca e di altre componenti chimiche aggressive e nocive sul lungo periodo.

Tinta capelli naturale fatta in casa: come applicarla correttamente

La tinta capelli naturali richiede un’attenzione particolare soprattutto nella fase di posa: essendo molto liquida, tende a colare, ecco perché è necessario creare un composto omogeneo prestando la massima attenzione alla quantità degli ingredienti.

La natura ci mette a disposizione diverse soluzione, ecco come incrementare i riflessi: 

  • Obiettivo capelli pel di carota – Il succo di carota unito a olio di cocco e olio d’oliva permette di ottenere fantastici riflessi. Applicare il composto unendo gli ingredienti in egual quantità, coprire la testa con la pellicola trasparente e lasciare in posa per un’ora, risciacquare con aceto di mele per fissare la tintura.
  • Obiettivo rosso sangue di piccione – Oltre al classico hennè anche la barbabietola si presta molto bene. Serve seguire la preparazione proposta per la carta lasciando però in posa per almeno due ore.
  • Obiettivo riflessi biondi – Il limone oppure lo zafferano assolvono la funzione al massimo del potenziale.
    Mescolare il succo di un limone o un cucchiaino di zafferano in acqua e, utilizzando uno flacone spray, spruzzare sui capelli. 
Tinta naturale capelli
Tinta naturale capelli – Fonte: IStock