Categorie
Skincare

Struccante bifasico: a cosa serve, come funziona e i migliori prodotti

Lo struccante bifasico, complice la formula a base oleosa e acquosa, rimuove ogni traccia di makeup, anche se waterproof, rivelandosi adatto a qualsiasi tipo di pelle: eccone le caratteristiche e quali scegliere.

Hola Spinkers! Tutte le donne sanno che struccarsi prima di andare a letto è un gesto fondamentale per la cura della pelle femminile, un’attenzione da avere ogni giorno per evitare l’ostruzione dei pori e la comparsa di punti neri e brufoli.

Per rimuovere in modo specifico il makeup, il detergente viso non è sufficiente. Un prodotto che non può mancare nella nostra skincare routine è lo struccante bifasico: la soluzione specifica per rimuovere il makeup più resistente.

Conosciamolo più da vicino: cos’è, come si usa e quali sono i migliori del momento.

Lo struccante bifasico per occhi e viso è una soluzione struccante composta da acqua e oli detergenti, formulata per rimuovere ogni traccia di trucco, anche i makeup waterproof e a lunga tenuta.

Questo tipo di struccante è un alleato prezioso per purificare la pelle del viso in profondità, senza senza però alterare le naturali difese dell’epidermide. Ideale per occhi sensibili e labbra, rinfresca e tonifica in tutta sicurezza.

Struccante bifasico caratteristiche

Lo struccante bifasico, come suggerisce il nome stesso, ha una composizione doppia, acquosa e lipidica, pensata per sciogliere sostanze diverse in modo deciso, ma non aggressivo sulla pelle.

In base agli ingredienti usati, la parte a base di olio può essere viola, verde, blu o gialla. Quella a base di acqua invece è trasparente e leggermente profumata, simile ad un tonico.

Una volta agitato il prodotto, le due parti entrano in contatto, senza mai mescolarsi, e si attivano rilasciando i propri principi attivi.

La componente oleosa agisce sulle particelle liposolubili del makeup facilitandone la rimozione, mentre quella acquosa, solitamente arricchita con ingredienti vegetali e vitamine, purifica, rinfresca e lenisce anche le zone delicate del viso.

A cosa serve lo struccante bifasico

Per avere una pelle sana, è importante liberare i pori da residui di fondotinta e polveri ed eliminare il trucco dagli occhi, per evitare che possano irritarsi e gonfiarsi.

Lo struccante bifasico è indicato soprattutto per struccare le ciglia, in quanto le protegge e rinforza, evitando la rottura o la caduta nel tempo.

Usare lo struccante bifasico permette di risparmiare tempo e rimuovere il makeup waterproof dagli occhi in modo efficace, senza irritare la cute.

Il bifasico infatti, è un prodotto ideale per la pelle sensibile e delicata, ma è anche ottimo per le pelli grasse, poiché permette di liberare i pori ostruiti dal sebo in eccesso, scongiurando il rischio di brufoli.

Inoltre, specie se usato anche al mattino, aiuta a prevenire la formazione di occhiaie e borse, e ad attenuare le rughe di espressione.

Come utilizzare lo struccante bifasico

Usare questo tipo di struccante è veramente facile. Basta agitare molto bene il prodotto prima dell’uso e versarne alcune gocce su un dischetto di cotone da posizionare sull’occhio e lasciare in posa una decina di secondi.

Dopodiché bisogna passare il dischetto sulle ciglia dall’alto verso il basso fino alla completa rimozione del trucco.

Dopo aver ripetuto il procedimento sull’altro occhio, massaggiare un dischetto delicatamente anche sul viso e collo. Vietato strofinare! Il consiglio è quello di tamponare, perché anche se più delicato di altri prodotti, lo struccante bifasico risulta comunque molto potente.

Infine, risciacquare con acqua tiepida e completare la pulizia del viso con un detergente viso. Per ottenere un effetto rivitalizzante e defaticante è consigliabile tenere lo struccante bifasico in frigo.

Struccante bifasico migliore
Struccante bifasico migliore – Fonte: IStock