Categorie
Benessere

Skin Icing: il ghiaccio sulla pelle del viso spopola su Tik Tok

Lo skin icing è una pratica che per mezzo del ghiaccio, permette di tonificare la pelle del viso: ecco come funziona, i benefici e quelle che possono esserne le controindicazioni.

Hola Spinkers! Skin Icing ed è subito energia pura! Il viso ringrazia, il portafoglio anche. Ecco come realizzare il trattamento super veloce e a costo zero!

Skin icing, forse il nome rischia di trarre in inganno, ma si tratta di un revival che più revival non si può.

Gli elementi: un cubetto di ghiaccio e nothing else. Il risultato: una pelle rigenerata e rinvigorita.

Il valore aggiunto del trattamento spazia in diverse direzioni e sceglie di assecondare e concludere al meglio i trattamenti dedicati alla pelle.

Dall’assorbimento di eventuale crema nutriente in eccesso alla necessità di alleviare il rossore in seguito ad una pulizia del viso invasiva…

Insomma, è sufficiente scegliere il giusto rimedio e lo skin icing sembra essere il valido alleato dall’effetto poliedrico.

L’attenzione è da riservare all’utilizzo che potrebbe compromettere il risultato, tuttavia è possibile affidarsi alle soluzioni create dalle case cosmetiche che mettono al primo posto la salvaguardia della pelle.

Skin Icing di che si tratta

Nella pratica, per skin icing si intende un trattamento con il quale si effettua un massaggio ghiacciato. 

Utilizzando un cubetto di ghiaccio infatti, si passa sul viso per rinfrescare, alleviare e rinvigorire la pelle.

Per evitare di scottarsi è necessaria una cera cautela e utilizzare un panno di cotone per passare il ghiaccio sul viso, così da evitare shock termici e ottenere il massimo del risultato.

Il segreto è un effetto fisiologico chiamato vasocostrizione che induce un immediato effetto tensore e un immediato sollievo.

Skin Icing effetti

Se vogliamo trovare un sinonimo alla pratica dello skin icing possiamo definirlo come un processo defaticante.

Talvolta prendersi cura della pelle significa seguire e sottoporsi a trattamenti invasivi e un pò fastidiosi.

Fortunatamente non sempre è così! Lo skin icing è l’esempio perfetto di come le nostre antenate sceglievano di ridare vigore alla pelle del viso senza utilizzare creme miracolose o chissà quali diabolici intrusi.
Un cubetto di ghiaccio e poco altro

Come fare Skin Icing

Il trattamento è molto semplice e può essere effettuato al termine di una maschera nutriente.

Per realizzarlo serve avvolgere un cubetto di ghiaccio in un panno, meglio se di cotone o di una stoffa morbida, o ancora un panno in microfibra per evitare graffi e irritazioni. 

Effettuando movimenti circolari e rapidi, partire dall’esterno del viso – all’attaccatura delle tempie e raggiungere la punta del naso. 

Tamponare la zona intorno alle labbra e agli occhi per rendere meno strong il contatto con le zone del viso più sensibili.

Se necessario aumentare la pressione sulle guance, fronte e mento.

Quando ricorrere allo Skin Icing

Occhi gonfi? Borse insistenti? Pelle spenta? Ecco 3 validi motivi per eseguire il trattamento skin icing.

La sensazione di sollievo immediata permette di procedere con il consueto make up senza dover utilizzare prodotti eccessivamente coprenti che rischiano di otturare i pori.

Un altro momento perfetto per scegliere lo skin icing è al termine della pulizia del viso, per riattivare la circolazione e dare uno sprint energizzante capace di tradursi in luminosità e morbidezza.

Skin Icing benefici e controindicazioni

Il rimedio effetto lifting home made è una pratica veloce e con risultati immediati.
Sembra adatta a qualsiasi situazioni, tuttavia è necessario mettere in campo alcune accortezze per ottenere il massimo del risultato.

Tra le controindicazioni più note c’è il rischio di rottura dei capillari che sopraggiunge quando la pelle è soggetta a sbalzi di temperatura repentini.

Cosa succede se ci esponiamo al freddo invernale senza la giusta schermatura? Lo stesso succede con il trattamento, ecco perché serve attenzione.

Serve dunque evitare di effettuare lo skin icing su pelle irritate e super sensibili.

Skin Icing: migliori prodotti post trattamento

L’industria cosmetica mette a disposizione uno strumento capace di offrire tutti i benefici del ghiaccio senza compromettere o rischiare di mettere a rischio la propria pelle.

La soluzione proposta è la Skin Icing Ball che grazie al pratico contenitore può incrementare gli effetti grazie all’unioni di diversi ingredienti: acqua e cocco per esempio offrono un effetto rimpolpante e levigante.

La Revolution Skincare Cooling Eye Roller Ball è stata progettata appositamente per le zone più sensibili del viso come contorno occhi e labbra. Il suo utilizzo costante permette alla pelle di ritrovare un colorito omogeneo senza macchie e segni di stanchezza.

Altra idea studiata per le zone sensibili: i Patch In Gel Per Occhi permettono di idratare e nutrire la pelle attraverso una sensazione di freschezza.

La voglia di rivitalizzare la pelle resta il primo obiettivo che si unisce ad altre soluzioni perfette per prendersi cura del proprio viso.

Un intramontabile strumento che può essere utilizzato prima di eseguire il trattamento skin icing. Il brushworks HD Rose Quartz Resin Roller & Gua Sha si presenta in una confezione elegante capace di catturare l’attenzione e trasmettere la sensazione di benessere che di lì a poco si trasferirà sul viso.

Il contorno occhi è la zona del viso più delicata alla quale serve riservale il massimo delle attenzioni. Diversi prodotti con differenti ingredienti scelgono di focalizzare il proprio focus qui, ecco una soluzione bio che unisce la freschezza alle dolci note degli oli essenziali: Klorane Fiordaliso BIO Roll-on.

SpinkUp Tips

Skin Icing opinioni e considerazioni finali

Provare per ritrovare. Ecco la massima espressione dal benessere che consegue nel praticare lo skin icing

Se da un lato la soluzione permette di ritrovare vigore, compattezza e luminosità della propria pelle, dall’altro offre una valida scusa per incrementare la propria beauty routine con soluzioni antiche e sempre attuali. 

Il mercato cosmetico permette diverse soluzioni pronte all’uso che possono essere affiancate dalla pratica classica proprio come si faceva una volta.

Serve mettere in campo tutte le accortezze del caso per evitare di ottenere un effetto controproducente e compromettere il flebile equilibrio della pelle, ma con qualche attenzione è possibile trovare un nuovo mood per dare importanza alla pelle del viso. 

E che skin icing… sia!