Categorie
Skincare

Seno cadente: cause, rimedi cosmetici, come e quando intervenire chirurgicamente

Il seno cadente è un inestetismo che coinvolge molte donne e dipende da innumerevoli fattori: ecco quali e come arginare la problematica efficacemente.

Hola Spinkers! Il seno cadente è una problematica piuttosto comune così come antiestetica che affligge le donne in virtù di innumerevoli fattori: ecco come tamponare il disagio prima di iniziare a pensare al chirurgo plastico.

Le motivazioni che causano il seno cadente possono essere diverse, oltre all’inesorabile avanzamento dell’età e al conseguente rilassamento dei tessuti, ci sono altre cause che accentuano il difetto.

Fumo, allattamento, dieta poco bilanciata sono generalmente le concause che amplificano il problema e rischiano di compromettere il delicato equilibrio psicologico della donna.

Inoltre, oltre alle cause più note, esistono comportamenti e abitudini che contribuiscono in maniera sostanziale a peggiorare la già delicata situazione del seno: reggiseni poco contenitivi, usurati e di scarsa qualità oppure il fumo.

Il seno cadente è, dunque, il risultato di una moltitudine di comportamenti che, sebbene alcuni siano inevitabili, come lo scorrere del tempo e l’invecchiamento cutaneo, per  le altre cause si può scegliere di intervenire e rallentare l’aggravamento del disagio.

Il chirurgo è una delle soluzioni, ma prima di prendere una decisione tanto importante si può intervenire scegliendo altre strade.

Seno cadente migliori prodotti
Seno cadente migliori prodotti – Fonte: IStock

Seno cadente cosa fare

Per prima cosa è necessario capire la causa, o la somma di più motivazioni che portano al rilassamento eccessivo dei tessuti del seno.

Successivamente diviene necessario intervenire: esercizi mirati, dieta bilanciata, stile di vita sano e…addio “tanto amata” sigaretta.

Un rimedio casalingo da trasformare in abitudine, è bagnare il seno con getti di acqua fredda intervallati da getti caldi, così facendo si attivano i tessuti e la rigenerazione cellulare.

Rassodare seno cadente senza chirurgia

Per rassodare il seno cadente prima di andare da un chirurgo si possono mettere in pratica alcuni sane abitudini che aiutano  soprattutto nel caso in cui il seno “vuoto”, sia la conseguenza dell’allattamento.

Oltre all’escursione termica sotto la doccia si può mettere in atto un’azione a tutto tondo che include esercizi mirati e l’utilizzo di creme rassodanti e volumizzanti.

“Pancia in dentro e petto in fuori!”, quante volte abbiamo sentito quest’affermazione? La postura è un elemento troppo spesso sottovalutato, tuttavia svolge un ruolo fondamentale, soprattutto quando si sta cercando di risolvere un eccessivo rilassamento dei tessuti.

L’unione di più soluzioni aiuta ad ottenere un risultato degno di nota e rimandare – talvolta a tempo indeterminato – l’appuntamento con il chirurgo plastico.

Seno cadente esercizi

Per capire come rassodare il seno cadente con gli esercizi serve focalizzare l’attenzione sulla fascia muscolare del gran pettorale.

Serve ricordare che l’esercizio fisico costante e ponderato, aiuta a migliorare la forma fisica nel suo complesso, questo significa che fare esercizi solo per la zona del petto, ha poco senso, serve muovere tutto il corpo ed eventualmente accentuare gli esercizi che fanno lavorare maggiormente il tratto pettorale.

Un esempio? I classici plank

Oppure, da seduta, posiziona le mani incrociate dietro la nuca e alza i gomiti verso l’alto e l’esterno.

Seno cadente
Seno cadente – Fonte: IStock