Categorie
Wellness

Plogging: ecco come preservare il pianeta praticando attività fisica

Il plogging è un’attività sportiva che coniuga sport e salvaguardia dell’ambiente ed ha già conquistato milioni di persone. Ecco di che si tratta e tutti i vantaggi.

Ciao Spinkers!  Per chi ama fare sport all’aria aperta e allo stesso tempo rispettare e salvaguardare l’ambiente, è arrivata dalla Svezia un’attività sportiva che ha già fatto il giro del mondo: il plogging.

Una tendenza eco-friendly che permette di mantenersi in forma facendo anche qualcosa di positivo per l’ambiente in cui si vive.

Sapete di cosa si tratta? Ve lo diciamo subito!

Fa bene al fisico ma anche all’ambiente, si chiama plogging ed è un’attività che consiste nel raccogliere rifiuti mentre si corre.

Il termine plogging è la perfetta unione della parola svedese “plocka upp” (raccogliere) e dell’inglese “jogging”, e ad inventarla dando vita al trend tutt’ora mondiale è stato Erik Ahlstrom, che nel 2016 prima di trasferirsi in una città diversa rispetto a quella in cui risiedeva, decise di ripulire l’area nella quale solitamente si allenava.

Questa nuova tendenza perciò consiste nel raccogliere i rifiuti che si trovano sul proprio cammino mentre si fa jogging o altre attività sportive all’aria aperta.

Il plogging si è diffuso presto in molte parti del mondo e in diverse nazioni sono addirittura nati veri e propri gruppi e associazioni che si danno appuntamento nelle varie città per fare sport e ripulire le strade, i parchi e i greti dei fiumi.

In cosa consiste la pratica del plogging

Il plogging è nato originariamente in Svezia per poi essere diffuso rapidamente grazie ai social network. L’idea alla base è quella di ottimizzare il tempo utilizzato normalmente per fare attività fisica, per fare qualcosa di positivo per l’ambiente in cui si vive.

Chi pratica plogging infatti esce di strada munito di sacchi per la spazzatura da utilizzare per raccogliere i rifiuti che incontra mentre contemporaneamente cammina o fa jogging.

Per praticare questa attività non serve molto, se non un pò di allenamento fisico e tanta determinazione per fare del bene a se stessi e all’ambiente.

Per il resto, è sufficiente munirsi di scarpe da running e abbigliamento sportivo, di una borsa o un sacco in cui gettare i rifiuti ed un paio di guanti da lavoro, in modo da non toccare con le mani gli oggetti che si raccolgono da terra.

E’ importante portare con sé anche il disinfettante per le mani e se si preferisce anche una pinza telescopica.

Praticare plogging può ispirare altre persone a fare lo stesso, quindi può essere utile sfruttare i social media per condividere le proprie sessioni e aiutare questa disciplina a crescere, incoraggiando gli altri a partecipare.

Ma oltre ad avere effetti positivi sull’ambiente, il plogging porta anche una serie di vantaggi fisici e psichici da non sottovalutare.

Plogging: ecco tutti i vantaggi

Il plogging, essendo prima di tutto un’attività fisica, ha una serie di vantaggi importante per il benessere fisico e psichico:

  • Allevia lo stress: come gli altri sport, anche il plogging è un ottimo antistress. Correre o camminare infatti rilascia endorfine, il che migliora l’umore e permette alla mente di staccare la spina e svagarsi almeno per la durata dell’attività;
  • Fa consumare molte calorie: combinando il momento della camminata o della corsa ad altri di stop per raccogliere i rifiuti, dove i movimenti necessari possono essere anche affondi e squat, il plogging consente di bruciare molte più calorie rispetto alla normale corsa;
  • Aumenta l’autostima: Combinare la raccolta dei rifiuti con la corsa, e quindi compiere un’azione positiva non solo per sé, ma per la società e l’ambiente, può migliorare notevolmente la fiducia in se stessi.
  • Attività eco-friendly: se si pulisce la città praticando plogging, i costi legati alla raccolta dei rifiuti e alla pulizia delle strade possono essere contenuti, oltre ad avere un’ambiente più sano e pulito.

Quando scegliere di praticare plogging

Chiunque può praticare il plogging, e può essere un modo divertente per passare consapevolmente del tempo in famiglia o con gli amici, e per insegnare ai più piccoli la solidarietà e il rispetto per l’ambiente.

Si può ad esempio coinvolgere qualche amico, aggiungendo magari un pizzico di competizione e sfidarsi a chi trova più rifiuti!

Naturalmente questa attività sportiva si può praticare tutto l’anno, tempo permettendo, basta solo un po’ di amor proprio e buona volontà.

Plogging: come mantenersi in forma può essere salutare per il pianeta

Uno degli aspetti che ha contribuito al successo di questa disciplina è sicuramente l’impatto positivo sull’ambiente.

Attraverso il plogging infatti molti rifiuti vengono raccolti prima che arrivino ai corsi d’acqua e di conseguenza ai mari e agli oceani, dove recuperarli è molto più difficile e rappresentano come sappiamo un pericolo per l’ecosistema.

Inoltre, pulire le strade praticando plogging aiuta a contenere i costi legati alla raccolta dei rifiuti.

Vivere in un ambiente più pulito aiuta anche a ravvicinare le persone e a renderle più propense all’interazione e alla socializzazione.

Ricordiamo infatti che l’inquinamento ambientale è uno tra i problemi più attuali a livello mondiale, e possiamo quindi definire il plogging come una “corsa amica dell’ambiente”, che accomuna il mantenersi in forma con un aiuto per la salvaguardia dell’ambiente.

Plogging: ecco cosa serve per praticarlo

L’occorrente per praticare plogging è molto semplice: un paio di scarpe da jogging, una borraccia d’acqua, un abbigliamento sportivo adatto, dei guanti e un sacco per riporre l’immondizia. Ecco i migliori prodotti:

Le Skechers Graceful-Get Connected sono le scarpe da ginnastica più vendute grazie alla loro comodità e praticità. Hanno infatti la soletta in memory foam che permette un appoggio confortevole per tutta l’attività fisica, oltre ad essere leggere, morbide e disponibili in tantissimi colori.

Sono caratterizzate da parti imbottite per  un maggiore controllo e duratura, e altre traforate per un effetto rinfrescante. Ottimo il rapporto qualità/prezzo.

Un’alternativa meno economica possono essere le Nike Revolution 6 Next Nature, dal design minimalista e dal massimo comfort. Questa scarpa ideale per il plogging assicura ammortizzazione, leggerezza e comodità per tutto il giorno.

Dal tessuto traspirante e la suola flessibile, le Nike Revolution 6 Next Nature sono disponibili in diverse tonalità e i tutti i lacci sono realizzati con un materiale 100% riciclato.

Questo marsupio porta oggetti è ideale per praticare plogging perché oltre ad avere una cintura regolabile ed elastica, ha un supporto per la borraccia d’acqua e diverse tasche per contenere cellulare, auricolari e molto altro.

Ha infatti un speciale foro dove inserire le cuffie, in modo da avere un’esperienza di allenamento più piacevole e rilassante. Il design in tessuto leggero e confortevole mantiene la pelle traspirante durante l’attività fisica e gli oggetti inseriti sono nascosti, protetti e comodi.

Le borracce Ion8 sono realizzate in plastica priva di ftalati, atossica e priva di BPA e si possono riciclare lavandole a mano. Grazie alla sua chiusura senza perdite è ideale durante le giornate di plogging, inoltre è leggera e può contenere fino a 400ml di acqua o qualsiasi altra bevanda fredda o calda.

Facile da trasportare, è dotata di una pratica maniglia che serve per bloccare la borraccia mentre si sta camminando ed è disponibile in tantissimi colori diversi.

Utilizzando il codice sconto SPINK potete fruire di sconti fino al 20% su prodotti selezionati.

Per le giornate all’aria aperta, non ci si può scordare di proteggere la nostra pelle dai raggi del sole, per questo vi consigliamo la protezione solare La Roche-Posay Anthelios anti-lucidità SPF 50+. Un gel-crema che assicura una protezione ottimale e un finish matte anche durante l’attività sportiva.

Si applica facilmente sul viso, si assorbe all’istante e la sua formula idrorepellente è adatta a tutti i tipi di pelle, ma particolarmente indicata per quelle sensibili, intolleranti, da miste a grasse.

SpinkUp Tips

Plogging opinioni e considerazioni finali

Il plogging sta prendendo piede anche in Italia e nelle nostre città, da Milano a Roma fino ai piccoli centri.

Sono tanti i post e le foto che sui social diffondono questo nuovo modo di prendersi cura del pianeta in cui viviamo: con l’hashtag #plogging rapidamente sempre più persone sono venute a conoscenza di questa attività, anche grazie ad associazioni che ne hanno favorito la diffusione .

Di conseguenza correre e dare un aiuto concreto per la tutela dell’ambiente è possibile grazie al plogging, un nuovo modo di prendersi cura di sé stessi e del pianeta stando all’aria aperta, per un mondo più pulito.

Oltre ad avere un impatto positivo sull’ambiente, è utile anche per mantenere in forma il corpo e la mente, riducendo lo stress, migliorando la circolazione, rafforzando i muscoli e facendoci sentire di buon umore.