Categorie
Benessere

Piede d’atleta: cause, manifestazioni, prevenzione e trattamenti davvero efficaci

Il piede d’atleta è una problematica piuttosto fastidiosa legata ai piedi e causata da innumerevoli fattori: ecco quali e come trattarlo tempestivamente per ridurre il disagio.

Hello Spinkers! Una delle parti del corpo più trascurate sono i piedi.

Spesso la loro cura viene presa in considerazione durante il periodo estivo, ma se si è soliti fare molta attività fisica e indossare scarpe da ginnastica per lunghi periodi bisogna fare attenzione al piede d’atleta.

Il piede d’atleta è una patologia che colpisce i piedi ed è causata da un fungo. Questo tipo di micosi è nota poiché colpisce solo le zone che non presentano peli e in particolar modo i piedi.

La stessa prende il nome di “piede dell’atleta” perché colpisce sportivi e persone che trascorrono molto tempo in palestra o piscina. Gli ambienti caldo-umidi sono l’habitat naturale per la proliferazione del fungo. 

Indossare per molto tempo scarpe da ginnastica, crea il clima perfetto per far attecchire la micosi. La trasmissione avviene sia per contatto diretto che indiretto, ovvero le particelle di pelle infetta che si depositano nelle docce e nei luoghi comuni dove ci si allena, infettano il piede.

Piede d’atleta cause

Ma il piede d’atleta perché si manifesta? Le cause sono molteplici, in primis colpisce persone con difese immunitarie basse e non riescono a debellare l’infezione prima che proliferi. Anche il diabete, l’aids, i problemi di circolazione e le dermatiti sono tutti elementi che favoriscono la comparsa del fungo.

Non sono da sottovalutare però le cause più comuni ovvero quelle legate ad alcune abitudini o alla genetica.

I microrganismi responsabili della micosi amano gli ambienti umidi e caldi per questo si accumulano facilmente all’interno delle scarpe da ginnastica.

E’ importante evitare di camminare a piedi nudi nelle docce delle palestre e delle piscine, avere piedi e calze bagnate per lunghi periodi di tempo, indossare scarpe poco traspiranti, non asciugare bene i piedi quando sono sudati, ed entrare in contatto con indumenti di persone che soffrono del piede d’atleta.

Infine, anche le lesioni di unghie e pelle offrono campo libero al fungo.

Piede d’atleta quando compare

Questo fenomeno compare attaccando i piedi e si manifesta tra le dita dei piedi, solitamente tra terzo e quarto dito o negli ultimi due, però può raggiungere l’intera pianta del piede e le unghie.

Sudore eccessivo, e umidità permettono al fungo di attaccarsi, la pelle si squama presentando arrossamenti e prurito, inizia a desquamarsi fino a creare delle vesciche piene di liquido che provocano dolore e odore molto forte e sgradevole.

Le unghie diventano estremamente deboli e assumono forme strane ed irregolari.

Piede d’atleta rimedi naturali

Per alleviare i fastidi causati dal piede d’atleta esistono alcuni rimedi naturali molto efficaci, uno su tutti il pediluvio: acqua tiepida, sale grosso e bicarbonato esercitano un’azione lenitiva e disinfettante oltre a rendere meno fastidioso il prurito.

Il bicarbonato puro, andrebbe messo anche nelle scarpe così da mantenere l’interno asciutto e secco, la polvere, infatti assorbe l’umidità.

Tea tree oilgel d’aloe vera creano un composto fresco e antibatterico da utilizzare all’interno delle dita dei piedi, il fresco darà immediato sollievo ai piedi. La crema alla calendula, invece, va applicata mattino e sera su piedi puliti e asciutti: la calendula ha un potere calmante e disinfettante.

Piede d’atleta cause – Fonte: IStock