Categorie
Benessere

Papaya fermentata: caratteristiche, benefici e migliori prodotti

Un elemento inserito in molti integratori: la papaya fermentata risulta un vero e proprio potente antiossidante. Ecco di cosa si tratta e quali sono i relativi benefici.

Ciao Spinkers! Nell’articolo di oggi vi parliamo della papaya fermentata, un ormai noto integratore alimentare molto utile per contrastare l’invecchiamento grazie alla sua potente azione anti-age.

Un prodotto conosciuto da molti anni in Giappone ma solo più recentemente pubblicizzato anche in Europa che a quanto pare ha molti benefici per la salute della pelle.

Ecco tutte le sue caratteristiche.

La papaya fermentata viene ricavata dal frutto esotico e poi sottoposta a lunga fermentazione, successivamente ridotta in polvere.

Si tratta di un integratore alimentare che rientra tra i cosiddetti “superfood”, termine che indica i cibi aventi capacità benefiche per la salute.

I superfood come la papaya hanno spesso l’appellativo di alimenti funzionali, è cioè scientificamente dimostrata la loro capacità di agire positivamente sullo stato di salute e ridurre il rischio di insorgenza di malattie correlate al regime alimentare.

La papaya fermentata è studiata per contrastare l’invecchiamento cellulare ottimizzato proprio dalla sua lunga fermentazione, inoltre aiuta la digestione ed è in grado di rafforzare con successo le difese immunitarie.

Papaya fermentata caratteristiche

La papaya fermentata è quindi un rimedio naturale prodotto dalla fermentazione  e dalla macinazione dei frutti della pianta Carica Papaya, un arbusto appartenente alla famiglia delle Caricacee originario del Messico.

Il frutto tropicale, ricco appunto di proprietà terapeutiche, si sottopone fresco ad un procedimento di fermentazione microbica, a bassa temperatura, della durata di 8-10 mesi. Successivamente si procede con la polverizzazione.

La papaya fermentata oltre che di Sali minerali come potassio, magnesio e calcio, è anche ricca di vitamine E, A e del gruppo B, che aiutano a riacquistare tono muscolare e a sentirsi più energici.

Contiene inoltre vari enzimi proteolitici, tra cui la papaina, che svolge un ruolo importante nel ridurre i fenomeni infiammatori e nel facilitare i processi digestivi, ed è anche un ottimo rafforzante del sistema immunitario.

Papaya fermentata proprietà

La papaya fermentata ha numerosi proprietà terapeutiche:

Funge da antiossidante naturale: attraverso il processo di fermentazione, le sue proprietà antiossidanti si potenziano, quindi la papaya fermentata riesce a difendere efficacemente le cellule dai danni causati dai radicali liberi.

Ha un’azione antinfiammatoria: gli enzimi proteolitici presenti nel frutto sono in grado di ridurre le infiammazioni in maniera più efficace rispetto ad alcuni farmaci. La papaina infatti si usa spesso nel trattamento di ferite o gonfiore in seguito ad una lesione, inoltre riesce ad alleviare il dolore acuto causato da patologie croniche a carattere infiammatorio come l’artrite e l’asma.

E’ un rimedio naturale contro la cattiva digestione: la papaya fermentata promuove la regolarità intestinale e mantiene in salute il tratto digerente. Infatti la papaya è contenuta negli integratori specifici per il trattamento di disturbi digestivi di lieve entità.

Rafforza il sistema immunitario: l’elevata concentrazione di acido ascorbico, un potente antiossidante, e della vitamina A potenziano l’efficacia del sistema immunitario.

Normalizza gli indici glicemici e lipidici: la papaya fermentata ha un notevole effetto ipoglicemizzante sull’organismo e riduce efficacemente i livelli di glucosio nel sangue. Inoltre questo frutto tropicale è in grado di ridurre il tasso ematico dei lipidi e di rafforzare il colesterolo “buono”.

Papaya fermentata benefici

Il beneficio considerato più importante della papaya fermentata è proprio la sua potenzialità antiossidante ottenuta dal processo di fermentazione, difendendo così le cellule dell’organismo dai danni procurati dall’azione nociva dei radicali liberi e allo stesso tempo facilitando la riparazione dei danni cellulari già presenti.

Infatti, uno studio scientifico svolto su pazienti affetti dal morbo di Alzheimer ha rivelato che in seguito alla somministrazione di papaya fermentata, per un periodo di 6 mesi, il marcatore del danno ossidativo è diminuito del 40%.

Come conseguenza delle sue proprietà antiossidanti, la papaya fermentata risulta avere anche proprietà anti-tumorali e anti-invecchiamento.

Altri studi promuovono i prodotti a base di papaya fermentata poiché ha proprietà anti-cellulite, anti-rughe e protettive per vene e arterie.

Essa dona infatti alla pelle un aspetto tonico e giovanile grazie alla presenza di vitamina C che aiuta ad arrestare il processo di invecchiamento cutaneo.

Assumendo quotidianamente un integratore a base di papaya fermentata, si può notare anche un miglioramento dell’aspetto dei capelli: l’elevata concentrazione di vitamina C ed A garantiscono una buona idratazione dei fusti piliferi riducendo l’eccessiva produzione di sebo e di conseguenza una maggiore salute della chioma.

Ricca di sali minerali è in grado anche di prevenire l’osteoporosi, un disturbo che rende le ossa particolarmente fragili e che colpisce spesso le donne in menopausa. Funge quindi da energizzante sia per le ossa e i muscoli sia per sentirci più carichi ed energici.

Infine la papaya fermentata stimola il drenaggio ed è quindi utile per disintossicare l’organismo e diminuire la ritenzione idrica.

Quando assumere la papaya fermentata pura

La papaya fermentata pura può essere utile nei cambi di stagione, in particolare per prepararsi all’arrivo della stagione fredda o nei periodi di stanchezza e maggiore stress.

La sua assunzione quindi è consigliata quando il sistema immunitario in particolare ha bisogno di un po’ di sostegno, ma si può prendere anche in maniera preventiva per scongiurare i malanni più frequenti nella stagione invernale come raffreddori ed influenze varie.

La papaya fermentata si trova sotto forma di estratto secco, liquido (a volte unita ad altri succhi dal potere antiossidante), in compresse, tavolette o in bustine da sciogliere in acqua. Il mezzo più comodo per utilizzarla è sicuramente quello di assumere una o più compresse al bisogno o una bustina.

Per quanto riguarda capsule e tavolette, generalmente la dose consigliata è di 1-2 al giorno, preferibilmente lontano dai pasti, mentre per la bustina ne basta una al giorno e si può sciogliere in acqua o assumerla direttamente sotto la lingua.

Papaya fermentata e metabolismo

Come abbiamo visto la papaya fermentata è ricca di enzimi digestivi e facilita quindi il processo di assorbimento degli alimenti.

Riduce la produzione di metaboliti, le sostanze digerite solo in parte che affaticano il fegato e l’intestino, di conseguenza aiuta il transito intestinale e la digestione.

La papaya infatti è poco calorica e quindi estremamente indicata anche per le persone in sovrappeso. Le sue fibre migliorano sicuramente la digestione stimolando il metabolismo, ma questo non significa che la papaya fermentata fa dimagrire, poiché non incide sull’assorbimento dei grassi.

Gli integratori a base di papaya non possono essere proposti per la perdita di peso, ma sicuramente per favorire il processo di digestione e migliorare il metabolismo, soprattutto in caso di costipazione e stipsi, e aiutano inoltre a riattivare il microcircolo e la circolazione sanguigna in generale.

Papaya fermentata controindicazioni

In seguito all’assunzione di papaya fermentata si possono riscontrare alcuni effetti collaterali come nausea e gonfiori, ed è bene ricordare che può abbassare i livelli di glicemia nel sangue di conseguenza le persone affette da ipoglicemia o sottoposte ad una terapia a base di farmaci antidiabetici dovrebbero evitarne l’assunzione.

Da evitare anche durante la gravidanza e l’allattamento.

La papaya fermentata non deve essere utilizzata in caso di ipersensibilità al frutto tropicale e di allergia al lattice: se si è allergici al lattice ci sono buone probabilità che sia tale anche per la papaya. Questo perché contiene chitinasi, sostanze responsabili della sindrome lattice-frutta.

Papaya fermentata: ecco i migliori supplementi alimentari

In commercio ci sono numerosi integratori alimentari a base di papaya fermentata, ecco i migliori:

Papaya Plus è un integratore alimentare tra i più scelti su Amazon, contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo e favorisce le naturali difese dell’organismo. La Papaya sottoposta a fermentazione aiuta ancora di più a mantenersi in forma, combattendo l’invecchiamento cellulare indotto dai radicali liberi. La confezione contiene 60 compresse da 1000 mg ed è un trattamento mensile. Senza glutine, adatto a vegani e vegetariani.

L’integratore alimentare Papaya-Sy ha una rigorosa qualità delle materie prime, con formulazioni innovative a sostegno del benessere dell’organismo. La papaya fermentata favorisce le difese immunitarie e funge da antiossidante, oltre ad essere un ottimo alleato dalle proprietà digestive, inoltre questa versione è prima di lattosio.  Si presenta in 20 bustine orosolubili da versare direttamente in bocca lontano dai pasti.

ACT Papaya Fermentata Polvere è un integratore alimentare a base di papaya fermentata con vitamine b2 e b12, importanti per sostenere il metabolismo energetico. Il prodotto si presenta in bustine da 3 grammi, per un totale di 30 bustine, ma qui trovate un’offerta prova di 10 bustine. Dall’ ottimo sapore ed efficace nel migliorare il sistema immunitario.

PAPAYA BIO Vegavero utilizza esclusivamente frutti biologici provenienti dalla Spagna, per garantire che non siano OGM e coltivati senza l’uso di pesticidi o altre sostanze nocive. I frutti di papaya biologica sono lavorati con attenzione ed essiccati in Francia, ottenendo un estratto di alta qualità che mantiene il profilo nutrizionale completo di questo superfood e concentra più proprietà rispetto alla papaya fermentata.

Ogni capsula contiene 700 mg di estratto di papaya biologica ed è senza additivi. Una confezione contiene 120 capsule, utilizzabile quindi per due mesi.

L’integratore Energya base di papaya fermentata nasce da un particolare processo produttivo che prevede l’asciugatura del succo fermentato di papaya su letto fluido. Con la tecnologia Fluid Bed Drying ci si avvale di una bassa temperatura, aiutando a preservare i principi funzionali della fermentazione. L’assunzione di questo integratore è particolarmente indicata durante i cambi di stagione o momenti di particolare stanchezza ed affaticamento. Va assunto 1 stick al giorno, da sciogliere direttamente in bocca.

SpinkUp Tips

Papaya fermentata opinioni e considerazioni finali

Le proprietà benefiche della papaya fermentata sono quindi potenziate grazie alla fermentazione del frutto, che come abbiamo visto le principali sono l’effetto antiossidante e anti-invecchiamento.

Grazie agli enzimi digestivi, il potassio, il magnesio e il calcio contenuti al suo interno, rinforza la struttura ossea e il sistema immunitario, creando uno scudo difensivo anche contro i malanni di ogni stagione.

Tuttavia ricordiamo che tutta la frutta e la verdura sia mediterranea sia tropicale sono utili per difendere l’organismo e migliorarne la salute, per questo è importante assumerne ogni giorno non solo sotto forma di integratori, che come sappiamo non sostituiscono i pasti.

La papaya fermentata sembra quindi un elisir di lunga vita grazie ai suoi molteplici benefici, siete d’accordo?