Categorie
Capelli

Oli per capelli: quando utilizzarli, applicazione e migliori prodotto beauty per chiome al top

Gli oli per capelli offrono nutrizione e protezione ma come scegliere il prodotto che fa per noi? Scoprilo nella nostra guida.

Hi Spinkers! Protagonisti indiscussi della nostra beauty routine, gli oli per capelli possono offrire nutrizione nei mesi più freddi e regalare lucentezza in quelli più caldi, basterà usare il prodotto più indicato per il tipo di capello.

Quali sono gli oli da usare e come sceglierli? Abbiamo preparato una guida per imparare a usarli in maniera corretta, continua a leggere!

Oli per capelli: a cosa servono e perché utilizzarli


Alleati fondamentali della nostra capigliatura, gli oli per capelli aiutano a mantenerli nutriti e in perfetta salute.

Usati sulle punte inibiscono l’effetto crespo o svolgono un’azione ristrutturante se utilizzati come impacco prima dello shampoo.

Ogni olio ha delle caratteristiche ben precise e per molto tempo questo prodotto è stato guardato con diffidenza, mettendo in discussione l’azione nutriente e protettiva svolta.

Gli oli per capelli proteggono la chioma da agenti atmosferici dannosi, come smog, raggi solari, vento ma anche da colorazioni troppo aggressive e decolorazioni.

Basta applicare qualche goccia di prodotto sui capelli umidi per assicurare idratazione, morbidezza e dimenticare una volta per tutte i fastidiosi nodi.

Possono, poi, essere usati anche sui capelli asciutti per facilitare la piega o prima dello shampoo per un boost rivitalizzante.

Benefici oli per capelli

Al tatto gli oli per capelli sono setosi e densi, donando un aspetto più sano anche alla chioma più danneggiata.

I benefici del prodotto sono numerosi, visibili già dopo poche applicazioni. In particolare aiutano a:

  • Nutrire i capelli in profondità
  • Idratare
  • Rinforzare il fusto
  • Districare nodi
  • Rendere lunghezze e punte più elastiche
  • Proteggere i capelli da colorazioni aggressive, inquinamento, esposizione ai raggi solari, salsedine, vento
  • Disciplinare e ridurre l’effetto crespo
  • Prevenire la formazione di doppie punte
  • Rivitalizzare e donare morbidezza ai capelli
  • Contrastare l’effetto dei radicali liberi
  • Facilitare i tempi di messa in piega

All’interno degli oli per capelli sono presenti vitamine e nutrienti essenziali che rivitalizzano e svolgono una funzione restitutiva.

Quando utilizzare gli oli per capelli

Gli oli si applicano sui capelli asciutti o bagnati? È preferibile applicarli sui capelli bagnati, in modo da penetrare nella fibra capillare e nutrirla in maniera adeguata. 

Devi sapere che i capelli sono rivestiti da una patina invisibile di sebo e, applicando gli oli vegetali sui capelli asciutti, rischiamo di seccarli.

Questo perché, per un’azione chimica, gli oli vanno a sciogliere la patina di cui è rivestita il capello, rendendo la chioma stopposa e molto secca.

Per questo motivi gli oli per capelli vanno utilizzati sulla chioma umida, in questo modo penetrano nella fibra capillare nutrendola in profondità.

A seconda del tipo di capello è possibile orientarsi verso un determinato olio. Gli oli essenziali per capelli più efficaci sono:

  • Olio di cocco, molto versatile perché può essere usato prima dello shampoo e come balsamo naturale, in grado di districare anche i nodi più complessi. Ricco di acidi grassi, questo olio regala lucentezza ai capelli e li ripara dai danni quotidiani. Come utilizzarlo? Applica una piccola quantità di prodotto sulla lunghezza dei capelli, evitando il cuoio capelluto.
  • Olio di mandorle dolci, ottenuto dalla spremitura a freddo dei frutti del Prunus dulci. Efficace sui capelli secchi, spenti e sfibrati, lenisce il prurito in caso di cuoio capelluto sensibile. Fai un impacco con questo olio e lascialo in posa per 30 minuti sui capelli umidi, prima di fare lo shampoo. Risciacqua per bene e ripeti l’operazione una volta a settimana. Può essere usato su tutta la capigliatura in caso di capelli secchi e solo sulle lunghezze se invece sono grassi.

Oli per capelli fai da te

Tra gli oli per capelli più semplici da realizzare in casa c’è senza dubbio l’olio di semi di lino, imbattibile per contrastare la formazione di doppie punte.

Ottimo anche in caso di forfora, regola la produzione di sebo in eccesso: aggiungi qualche goccia al tuo shampoo e procedi con il lavaggio. Per rendere i capelli più forti, invece, aggiungi due cucchiai di olio di semi di lino sui capelli, ritroveranno lucentezza ed elasticità.

La caduta dei capelli è il tuo problema? Prova l’impacco a base di olio di semi di zucca: mescola insieme 1 cucchiaino di olio a un vasetto di yogurt bianco, applica il trattamento sui capelli bagnati e lascia in posa per 10 minuti. Passato questo tempo puoi procedere con il lavaggio tradizionale.

Oli per capelli come si utilizzano
Oli per capelli come si utilizzano – Fonte: IStock