Categorie
Moda&Lifestyle

Helix piercing: di che si tratta, come si fa e migliori prodotti per prendersene cura

Amatissimo dalle giovanissime, l’helix piercing è un accessorio di tendenza che non stanca mai: ecco come si esegue e come curarlo per prevenire infezioni.

Come si fa l’helix piercing

Il primo passo per fare l’helix o il double è scegliere un piercer che operi in uno studio autorizzato e nel pieno rispetto della normativa sanitaria vigente.

I presidi chirurgici devono essere sigillati ermeticamente così da scongiurare la qualunque!

L’utilizzo dei guanti è indispensabile per evitare di entrare in contatto con batteri. 

Nella pratica, il piercer pone un segno con il pennarello laddove si intende eseguire l’helix, e dopo aver definito la posizione, con un ago cannula buca la cartilagine e…fatto! 

Inserito il piercing preventivamente sterilizzato, ecco che lo si chiude semplicemente con una pallina. 

Helix piercing controindicazioni

Per tutte le persone che hanno problemi di pelle, intolleranze da contatto, oppure assumono farmaci anticoagulanti, è caldamente sconsigliato fare piercing, di qualsiasi tipo.

Lo stesso vale per chi sta seguendo particolari terapie a base di antiaggreganti, immunosoppressori o corticosteroidi. 

Inoltre, anche per le donne in gravidanza è sconsigliato applicare piercing.

L’ultima controindicazione è per chi ha un’alta tendenza alla formazione di cheloidi dovuta all’estrema fragilità dell’epidermide. 

In tutte queste condizioni, il piercer dice no, e serve seguire il consiglio onde evitare di incappare in spiacevoli conseguenze come problematiche ben più importanti.

Piercing in helix come curarlo

L’attenzione da apporre alla scelta del piercer dev’essere mantenuta tale anche quando l’helix è stato fatto. 

Serve pulire la zona almeno due volte al giorno: 

  • disinfetta le mani
  • utilizza una garza sterile
  • imbevila di soluzione salina o prodotto per la pulizia del viso senza alcool
  • passalo sulla zona e pulisci il foro

Durante la giornata, di tanto in tano, ruota la pallina posta a chiusura del piercing, così da evitare la creazione della crosticina e rallentare la guarigione.

Cura helix piercing: migliori prodotti

Bioderma sensibio, pur essendo un’acqua micellare, è sicuramente utile per pulire la ferita senza aggredire la pelle stressata.

Per utilizzarla basta intingere in cotton fioc e passarlo delicatamente intorno all’helix piercing.

Per i più esperti esiste il disinfettante in spray.
Farmaé propone una soluzione davvero molto pratica e maneggevole adatta alla pulizia multi giornaliera necessaria per rendere agevole la guarigione del piercing.

Una vita frenetica, la passione per lo sport, il rischio di sudare e infettare il piercing purtroppo, si muovono di pari passo. Ecco i cerotti resistenti all’acqua ideali per proteggere il piercing all’occorrenza.

Pic ha sempre la soluzione.
Le garze sterili si muovono di pari passo con il disinfettante senza alcool necessario per pulire e mantenere tale, l’helix piercing.
Durante la cicatrizzazione è essenziale una corretta pulizia, così da velocizzare la guarigione.

La soluzione salina è il prodotto perfetto per evitare di incorrere in fastidiose irritazioni capaci di trasformarsi in infiammazioni.
Famaè propone un prodotto creato ad hoc e destinato a diventare il best friend del piercer dipendente. 

SpinkUp Tips

Helix piercing opinioni e considerazioni finali

I piercing sono per alcuni vera e propria cultura. 

Più delicato di altre soluzione diventa il perfetto strumento per avvicinarsi a questo mondo e iniziare a riempire il proprio corpo con un ornamento “metalloso”.

Si dice che una volta iniziato non si riesca più a smettere, sembra che una volta iniziato si voglia sempre andare oltre e aggiungerne uno in più. 

Ne esistono di tutti i tipi: bridge, narice, microdermal, lingua e orali, ombelico oppure septum, solo per citarne alcuni.

La domanda che un piercer si sente rivolgere più spesso è helix piercing fa male? Probabilmente un pò sì, ma se si sceglie il giusto professionista il risultato sarà mille volte migliore rispetto al dolore momentaneo. 

Tuttavia, sembra che l’helix sia il meno doloroso, provare per credere!