Categorie
Capelli

Hair contouring: di che si tratta, a chi sta bene e come si realizza

Colorare determinate ciocche di capelli per scolpire il viso e renderlo più armonioso è possibile, con l’hair contouring. Scopriamo insieme di che si tratta!

Hola Spinkers! L’hair contouring è la tendenza più cool dell’estate da provare assolutamente per esaltare la bellezza del vostro viso grazie al colore dei vostri capelli.

Per capire come funziona è sufficiente pensare alla tecnica del contouring makeup che tutte conosciamo.

La tecnica del trucco, grazie a luce e ombre sapientemente mixate, riesce a correggere e/o esaltare i tratti del nostro viso utilizzando una terra più scura della nostra pelle e un illuminante più chiaro.

Allo stesso modo la tecnica dell’hair contouring combina sapientemente luci e ombre sulla chioma per valorizzare i lineamenti (e nascondere eventuali difetti) del nostro viso.

In questo articolo vi sveliamo qualcosa di più sull’hair contouring, inoltre vi insegneremo a realizzarlo in base alla forma del vostro viso.

Buona lettura!

Hair contouring di che si tratta

L’hair contouring è una tecnica di colorazione dei capelli che combina tonalità leggermente più scure o più chiare del colore di partenza dei capelli per rimodellare la forma del viso.

In genere i toni scuri e le ombre servono per minimizzare i piccoli difetti del volto, mentre quelli chiari (i punti luce) aiutano invece a enfatizzare i tratti. Come dire, cambia la tua chioma per cambiare il tuo viso. E il concetto è proprio questo.

Come i tagli di capelli mirati possono riequilibrare un naso pronunciato, un viso lungo, un mento appuntito o un viso tondo, anche diverse gradazioni di colore in precisi punti della chioma possono produrre lo stesso effetto.

Cambierà infatti la percezione del nostro viso se aggiungiamo schiariture o andiamo a scurire i capelli attorno ai lati del viso, sulla frangetta o sulle punte.

Come realizzare l’hair contouring

Per realizzare l’hair contouring, innanzitutto bisogna capire qual è la forma del nostro viso tirando indietro i capelli, guardando dritto verso lo specchio e disegnando la forma del viso esattamente come lo vedete.

Dopo averlo compreso possiamo iniziare a decidere quale effetto vogliamo ottenere, dove andranno posizionati i colpi di luce e le ombre in modo da riscolpire la forma del viso e correggere eventuali “imperfezioni”.

Solitamente si vuole arrivare ad avere un viso che sembri più ovale possibile in quanto l’ovale è considerato da molti “la forma perfetta” grazie al fatto che sta bene con qualsiasi taglio e colore di capelli.

Per creare e mantenere un effetto naturale si scelgono toni di colore che non siano troppo chiari o troppo scuri, consigliati colori di due toni più chiari e due toni più scuri al massimo.

Per la scelta dei colori da utilizzare entra in gioco anche il colore della pelle. Se l’incarnato è chiaro, meglio optare per toni caldi, dal castano al cioccolato o dorati e cenere se avete una base bionda. Se, invece, l’incarnato è più scuro, olivastro, allora le nuance migliori sono quelle del biondo miele o del castano chiaro.

Il colore viene applicato a mano libera e i colpi di sole vengono fatti un po’ alla volta in modo da definire meglio le singole ciocche e capire che risultato si sta ottenendo.

Hair contouring a chi sta bene

La tecnica dell’hair contouring è molto versatile, realizzabile su tagli di capelli lunghi, medi e corti. 

L’innovazione consiste proprio nel fatto che si adatta a tutti, poiché il colore viene applicato in modo diverso a seconda del proprio contorno del viso e della tonalità naturale dei capelli.

Va aggiunto inoltre che l’hair contouring valorizza particolarmente i capelli ricci e su capelli naturalmente lisci aiuta ad aggiungere tridimensionalità, quindi volume.

Hair contouring
Hair contouring – Fonte: Instagram