Categorie
MakeUp

Fondotinta biologici: ecco i migliori prodotti eco/bio dalle performance ottimali

I fondotinta bio, ad oggi garantiscono le medesime performance di quelli convenzionali: ecco Ele caratteristiche, perché preferirli e quali possono essere considerati i migliori prodotti da utilizzare.

Hello Spinkers! Essere attenti all’ambiente significa adottare accorgimenti anche in ambito beauty e scegliere con consapevolezza quali prodotti usare.

I fondotinta biologici sono un ottimo punto di partenza per approcciarsi al mondo bio.

Fino a qualche anno fa era molto difficile trovare prodotti per la base viso biologici e performanti: chi si apprestava a fare delle scelte eticamente più sostenibili, doveva fare i conti con referenze meno efficienti in termini di performance, resa e durata.

Complice la maggior richiesta e il boom del fenomeno bio, le aziende cosmetiche hanno migliorato le formulazioni. I fondotinta biologici, come si evince dal nome, sono composti principalmente da ingredienti naturali.

Tendenzialmente questi prodotti dovrebbero abbracciare una filiera produttiva più sostenibile che si traduce anche nel minor uso di plastica e promuovendo pack riciclabili o riciclati.

Caratteristiche fondotinta biologici

I fondotinta, per poter essere considerati biologici, devono rispettare alcuni standard: gli ingredienti che compongono l’INCI devono essere naturali, privi di siliconi e profumi sintetici, Ogm, petrolati, coloranti chimici e conservanti sintetici.

Inoltre gli ingredienti devono avere una buona quota di derivazione biologica.

Un altro aspetto fondamentale riguarda la certificazione, infatti, prima di poter essere immessi sul mercato con la dicitura bio devono passare attraverso un processo di certificazione che viene riconosciuto da alcuni enti come Ecocert, Cosmos Organic, AIAB e Icea.

Perché preferire i fondotinta biologici

I fondotinta biologici, rispetto a quelli tradizionali hanno ingredienti più puliti e affini alla pelle: questo tuttavia non significa che sono esenti da possibili reazioni allergiche.

Preferire un fondotinta con componenti naturali è da intendersi anche come scelta di vita per cercare di promuovere un makeup più sostenibile: i brand si stanno spingendo sempre di più verso l’inserimento di linee green non perché gli ingredienti convenzionali e di sintesi siano pericolosi, ma soprattutto per cercare di impattare di meno a livello ambientale e di sostenibilità. La natura, infatti permette di realizzare prodotti estremamente performanti con un minor inquinamento. 

Indubbiamente i prodotti bio hanno un reale effetto trattante sul viso che si percepisce man mano che si utilizzano: l’incarnato risulterà pertanto più uniforme.

Fondotinta biologici e convenzionali differenze 

Una delle principali differenze, oltre agli ingredienti, è rappresentata dalla resa: avrete sentito dire che l’effetto dei siliconi sul viso così come sui capelli in realtà crea una sorta di rivestimento che da vita a un effetto riempitivo e levigante temporaneo. Nei fondi bio questo risultato lo si ottiene in modo più graduale.

Anche la texture è diversa e più difficile da stendere e lavorare perché meno scorrevole, la durata è inferiore e il prodotto va riscaldato per ottenere una prestazione più alta.

Quando usare i fondotinta biologici

Se avete una pelle particolarmente sensibile, scegliere il bio è una buona soluzione perché le formulazioni non sono pesanti e non occludono i pori.

La sensazione di leggerezza sul viso e l’aspetto naturale rendono questi fondotinta, prodotti perfetti per la base di tutti i giorni.

Inoltre,con il passare degli anni anche la coprenza è diventata maggiore e modulabile garantendo ottimi risultati anche nelle occasioni speciali.

Quindi oltre a scelte più sostenibili i fondi bio aiutano a curare la pelle più reattiva e sensibile senza sottoporla a stress dati da alcuni elementi chimici presenti nei fondotinta convenzionali.

Fondotinta biologici tipologie

Anche in  questo caso esistono varie tipologie di fondotinta: quelli minerali in polvere libera adatti soprattutto a chi ha la pelle mista o grassa perché riescono ad assorbire il sebo in eccesso, poi quelli in crema o compatti che idratano la pelle in profondità. Esistono formule con acido ialuronico e con SPF.

Mai come per il bio è importante provare diverse referenze per trovare quella più adatta sia alla tipologia di pelle sia al risultato finale che si desidera ottenere. 

Migliori fondotinta biologici

A concorrere nella Top 5 per il miglior fondotinta biologico non puù mancare INIKA fondotinta minerale liquido certificato bio: questo prodotto contiene acido ialuronico, la texture in crema scorre facilmente sul viso. Nella formula sono presenti minerli, oli nutrienti e vitamine. Realizzato con il 76% di ingredienti certificati bio. Vegano.

INIKA fondotinta minerale cotto: la cialda è stata cotta su piastrelle di terracotta in Italia così da mantenere il prodotto più solido. Per questa tipologia di prodotto è preferibile scegliere una tonalità più scura perché cuocendosi, la polvere si schiarisce. La texture è fine ed impalpabile. Ipoallergenico e dermatologicamente testato. Certificato bio, vegano e halal. Non testato su animali.

Satin Skin Cream Foundation: fondo naturale dal finish mat, la consistenza è leggera, ma la coprenza è molto buona. Non appesantisce e fornisce la giusta idratazione al viso, non è comedogeno e contiene spf 15. Contiene microsfere di bambù, acido ialuronico vegetale e burri vegetali.

Glow Skin Serum Foundation: a metà tra un fondotinta e un siero, il finish è luminoso, ideale per uniformare l’incarnato. La coprenza è bassa e la texture estremamente fluida, contiene SPF 10. Il 99,8% di ingredienti sono naturali, tra cui olio di meadowfoam, acido ialuronico vegano e burro di mango.

BioMineral Healthy Glow Foundation: formula realizzata con olio di noci macadamia, acido ialuronico e aloe vera. La copertura è buona e la texture stratificabile, non unge la pelle, ma la idrata in profondità. L’effetto è luminoso e regala un incarnato sano e uniforme.

SpinkUp Tips

Fondotinta biologici opinioni e considerazioni finali

I fondotinta bio sono ottimi prodotti da inserire nella routine makeup ma, proprio perché la sostenibilità sta diventando una necessità sempre più impellente, alcuni marchi cercano l’escamotage per spacciare i prodotti come naturali.

Prestate dunque sempre attenzione a quello che comprate. I prodotti tradizionali non sono dannosi, ma se si sceglie di acquistare fondotinta biologici è fondamentale leggere e verificare che soddisfino i requisiti richiesti.

Spinkers com’ è il vostro approccio al mondo ecobio?