Categorie
Wellness

Dieta del riso: funziona davvero? Ecco in cosa consiste e quali benefici e controindicazioni presenta

La dieta del riso permette di esercitare un’azione detox, riducendo progressivamente il peso corporeo: ecco come funziona e quali sono tuttavia le possibili controindicazioni.

Hola Spinkers! La dieta del riso è l’alleato perfetto per ritrovare la pancia piatta e ristabilire il corretto funzionamento dell’intestino: consigli utili ed esempi pratici.

La dieta del riso è un perfetto punto di partenza per depurare l’organismo con il valore aggiunto di far perdere qualche chilo

Occorre semplicemente seguire il regime alimentare sotto stretto controllo medico, così da evitare spiacevoli conseguenze o errori di calcolo.

Il riso del resto, è un alimento che da sempre riempie le nostre tavole e porta con sé qualità nutrizionali eccellenti.
In rete si trovano claim sensazionali: “dieta del riso 3 giorni” ad esempio, permette al corpo di attivare una reazione detox utile ed efficace.
Inoltre, questo fantastico cereale è da sempre utilizzato come rimedio verso diversi problemi: diarrea grazie alla presenza di amido, elevata presenza di fibre soprattutto nella versione integrale, adatto a chi soffre di intolleranze per la scarsa quantità di glutine.

Insomma, il potenziale del riso è davvero d’inestimabile valore!

Dieta zona caratteristiche

Le principiali caratteristiche della dieta del riso si basano su due elementi: 

  • il cereale sazia molto velocemente ed è adatto a chi mangia rapidamente senza assaporare ogni boccone
  • il ridotto apporto calorico pareggia l’alta percentuale di nutrienti, così da renderlo un cibo povero di grassi e ricco di elementi buoni.

Le due proprietà rendono il riso un alimento ad alto potere snellente, permette in altre parole, di attivare l’azione di pulizia introducendo l’amido nel proprio corpo.
L’amido infatti, assorbe, agglomera e…porta via!

L’effetto saziante è l’altro fattore di inestimabile importanza dato che permette di assumere le giuste quantità di alimenti senza patire la fame o vivere la fase detox come pura privazione.

Benefici dieta del riso integrale

La scelta di seguire la dieta del riso con la versione integrale è un plus davvero efficace.
Il riso integrale è ricco di antiossidanti e fibre che risolvono i gonfiori intestinali e aiutano a levigare la pancia. 

La differenza con la versione bianca è il metodo di lavorazione che non viene trattato con olio di paraffina e privato della pula – parte esterna del chicco. 

Il dettaglio è essenziale poiché permette al riso integrale di essere più digeribile e più ricco di valori nutrizionali come fibre ed elementi antiossidanti

La dieta del riso del Dottor Sorrentino ad esempio, sceglie di focalizzarsi su questi aspetti e potenziare il proprio risultato grazie all’effetto pulizia attivato dal riso e dall’alta concentrazione di amido al suo interno.

Dieta del riso in bianco quando seguirla

La dieta del riso può essere seguita da soggetti in buono stato di salute, ecco perché è indispensabile il parere di un medico. 

Successivamente, si può impostare un regime alimentare restrittivo ai pochi alimenti concessi e adoperarsi per un breve lasso di tempo necessario a sgonfiare il corpo e attivare l’azione detox.

La dieta del riso può essere il punto di partenza per uno stile alimentare maggiormente incentrato al proprio benessere fisico

Dieta del riso cosa mangiare

La dieta del riso è funzionale ed efficace a patto che venga associata ad altri elementi che contribuiscano ad amplificare l’intento. 

Scegliere di accostare la dieta del riso alla verdura è la soluzione perfetta poiché permette di integrare nell’organismo altri alimenti “buoni” e ricchi di valori nutrizionali utili al corpo.

Le verdure da preferire sono quelle a foglia verde come insalata, zucchine, broccoli e carciofi che uniscono al potere disintossicante del riso l’effetto drenante

In fatto di proteine è buona cosa scegliere prodotti ad alto tasso di digeribilità, così da incentivare l’azione purificante senza appesantire l’organismo.

Serve infine, integrare con la frutta di stagione, magari durante gli spuntini così da riempire lo stomaco e non subire attacchi di fame vero nemico della forza di volontà.

Dieta del riso funziona
Dieta del riso funziona – Fonte: IStock

Dieta del riso menù

L’esempio della dieta del riso 3 giorni sceglie di focalizzare l’attenzione all’ingrediente principe. 

Successivamente esiste la fase due che, con la durata di 9 giorni, permette all’organismo di reintegrare gli altri elementi totalmente esclusi per il breve lasso di tempo.

L’esempio dei primi 3 giorni è:

  • Colazione: crema riso dolcificata con mezzo cucchiaino di miele e qualche frutto rosso.
  • Pranzo: Due pugni di riso integrale conditi con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e un kiwi
  • Cena: minestra di riso con verdure verdi o lessate a parte

Nei 9 giorni successivi si possono integrare le proteine come pesce magro e carne bianca da integrare al riso creando piatti in stile orientale.

I condimenti ammessi sono due cucchiai di olio extra vergine d’oliva e spezie per insaporire. 

Dieta del riso per dimagrire velocemente

La dieta del riso permette di dimagrire velocemente grazie alla forte azione detox che aiuta ad eliminare tutte le scorie latenti nell’intestino e ristabilire l’equilibrio.

Il dimagrimento è dunque frutto di una profonda pulizia e può rappresentare il punto di partenza verso uno stile di vita più sano con alimenti dal forte apporto nutriente e basso contenuto di grassi. 

La dieta del riso è un protocollo capace di far dimagrire tuttavia serve ricordare che i chili di troppo sono composti da una moltitudine di abitudini sbagliate, alimentazione sregolata protratte nel lungo periodo, ecco perché serve associare l’alimentazione equilibrata ad un movimento regolare e costante.

Solo così il dimagrimento è reale, efficace e definitivo!

Dieta del riso funziona?

Sì, la dieta del riso funziona. O almeno questo è quanto dicono diversi studi a riguardo e medici che scelgono di improntare l’inizio di un nuovo protocollo alimentare su pochi alimenti ad alta azione detox.

Dieta del riso silhouette da urlo? Sì, è tutto vero, ed è possibile a patto che si scelga di virare verso uno stile di vita sano che comprenda allenamento quotidiano e sana alimentazione. 

La soluzione detox è un perfetto punto di partenza e funziona da booster per l’organismo che riceve una quantità elevata di amido e sceglie di eliminarlo aggiungendo le tossine che restano ancorate lungo l’intestino.

La pancia piatta ritrova il suo vecchio splendore, così come la silhouette riconquista la forma armoniosa e fluida di una S stilizzata.

La funzione è dunque, essenzialmente disintossicante e unita ad alimenti drenanti permette di ripulire a 360° il corpo.

Tuttavia serve la massima attenzione sia nell’approccio, sia nell’esecuzione poiché essendo direttamente collegata al fattore salute, l’attenzione è necessaria.

Controindicazioni dieta del riso

La dieta del riso è fortemente sconsigliata da chi deve perdere una grande quantità di peso e rientra nella fascia di obesità dal grado 1 in poi. 

I motivi sono piuttosto evidenti: una dieta lampo può aiutare ad improntare un percorso.

Tuttavia non è la soluzione ideale sul lungo periodo poiché si rischia di ricadere nelle vecchie e malsane abitudini che hanno contribuito ad eccedere con il cibo nel passato.

Un altro elemento da considerare è il quadro clinico che, ad inizio dieta – di qualunque tipo, modalità ed entità, dev’essere monitorato da personale qualificato.

Solo così si possono constatare eventuali errori di programmazione o consigliare al meglio creando un protocollo su misura.

I problemi di salute possono creare conseguenze più o meno gravi e serve prestare la massima attenzione.

La dieta del riso è sconsigliata a chi soffre di diabete, costipazione, flatulenza e altri fastidi intestinali.

SpinkUp Tips

Dieta del riso opinioni e considerazioni finali

La dieta del riso è un valido alleato per superare i bagordi di un weekend oppure per iniziare un percorso dimagrante consapevole affiancati da specialisti per di monitorare la situazione.

Il fai da te è sconsigliato per diverse ragioni: 

  • difficilmente si resta costanti nel continuare un regime alimentare trovato su internet
  • il mancato monitoraggio dei parametri medici rischia di essere controproducente e causare problematiche ben più grave di qualche chilo di troppo
  • la soluzione home made solitamente comporta varianti che, se calibrate male, inficiano il risultato sperato

Scegliere di avvicinarsi ad un regime alimentare tanto restrittivo, seppur per un breve periodo, è una decisione da prendere con attenzione e non basandosi sulla possibilità di perdere qualche chilo in tempo zero. 

Serve razionalità e voglia di raggiungere l’obiettivo

Il miglior metodo per dimagrire resta l’associazione tra stile di vita sano e allenamento, entrambi controllati da personale qualificato.