Categorie
Skincare

Cosmetici ai probiotici: come e quando utilizzarli, benefici, vantaggi e migliori prodotti

I probiotici, oltre a garantire il benessere del nostro intestino, migliorano l’aspetto di pelle e capelli: ecco come e quali prodotti utilizzare.

Hello Spiners! Salvaguardare il microbiota non è importante solo per il corretto funzionamento dell’intestino, infatti, anche la pelle ha il suo microbiota e per mantenerlo in equilibrio arrivano in soccorso i cosmetici ai probiotici.

Sicuramente avrete sentito parlare di probiotici per quanto riguarda la cura della flora batterica intestinale, ma cosa sono i probiotici?

I probiotici sono dei microorganismi ovvero batteri  e lieviti presenti nel tratto gastrointestinale.

Il termine significa “a favore della vita” e servono a garantire il benessere dell’organismo e della pelle. Negli ultimi anni i cosmetici ai probiotici sono diventati sempre più popolari.

A cosa servono i probiotici

Negli anni i probiotici sono stati oggetto di studio per capire quali fossero le effettive funzioni: oltre a regolare l’equilibrio intestinale, sono utili per la digestione, per rafforzare il sistema immunitario, per combattere infezioni vaginali come la candida e grazie ad ulteriori studi si è visto come l’assunzione di probiotici possa aiutare alcuni problemi legati alla psiche e alla pelle.

Numerosi dermatologi hanno provato a curare i pazienti con integratori che contenessero probiotici e i risultati sono stati estremamente soddisfacenti.

Probiotici nella skincare perché utilizzarli 

La skincare varia continuamente, i laboratori sono sempre alla ricerca di formule performanti per far fronte alle esigenze della pelle. I cosmetici ai probiotici fungono da barriera per i tessuti cutanei, proteggendoli.

Il microbiota della pelle è popolato da batteri buoni che vengono sottoposti a continue aggressioni esterne che ne compromettono il corretto funzionamento.

Sbalzi climatici, inquinamento, esposizione scorretta ai raggi UV, cattiva alimentazione e sbalzi ormonali possono intaccare e destabilizzare l’equilibrio della pelle, intervenire con cosmetici che contengono i batteri buoni dei probiotici aiuta a ripristinare l’equilibrio mantenendo il ph acido.

Fermenti probiotici per la pelle benefici

Esistono due tipi di probiotici: i bifidobatteri che vengono coltivati anche al di fuori dell’organismo, ma risiedono anche nell’intestino e sono presenti nello yogurt e si assumono con il cibo o con integratori specifici;  i lattobacilli che sono nell’apparato digerente e aiutano a curare i disturbi della pelle, in primis dermatiti e acne.

Utilizzare i fermenti probiotici sulla pelle, quindi, aiuta a curare diversi disturbi, soprattutto legati a sfoghi cutanei, problemi di ipersensibilità, desquamazione. L’azione di questi cosmetici aiuta a far diventare il ph più acido preparando un terreno fertile per la proliferazione di batteri buoni.

Quando utilizzare i cosmetici ai probiotici

L’alterazione del microbiota può rendere l’incarnato spento, far comparire dei rossori, rendere la pelle del viso estremamente secca e irritata.

In questi casi è necessario modificare la propria routine inserendo dei prodotti che contengono probiotici naturali così da curare in profondità il problema e ottenere buoni risultati in tempi brevi.

I probiotici, inoltre, aiutano a regolarizzare il sebo e a mantenere la giusta idratazione della pelle, aspetti fondamentali per un viso tonico, rimpolpato, dall’aspetto radioso.

Cosmetici con probiotici
Cosmetici con probiotici – Fonte: IStock

Cosmetici ai probiotici: ecco i prodotti più efficaci!

Dopo aver scoperto i probiotici a cosa servono, ecco una carrellata dei migliori cosmetici che li contengono:

Crema Contorno Occhi Genifique Lancôme: questa crema contorno occhi si ispira alla scienza del microbioma, e garantisce un trattamento potente per l’idratazione del contorno occhi.

La formula è in gel, contrasta i segni dell’invecchiamento senza appesantire la zona, inoltre i probiotici rinforzano la barriera cutanea e attenuano le occhiaie.

Utilizzando il codice sconto SPINK potete fruire di sconti fino al 20% su prodotti selezionati.

La Roche-Posay Toleriane Dermallergo Crema lenitiva per pelle sensibile: questa crema è perfetta per contrastare la secchezza, lenire la pelle e restituire la giusta idratazione. La formula delicata è arricchita con probiotici, per un effetto booster è consigliato miscelarla con l’acqua termale del brend.

Utilizzando il codice sconto SPINK potete fruire di sconti fino al 20% su prodotti selezionati.

The Ordinary “Buffet” + Copper Peptides 1%: questo siero è stato studiato per contrastare l’invecchiamento. La formula è ricca di peptidi, combatte la pelle stressata e riduce le imperfezioni. La presenza di probiotici e l’acido ialuronico rimpolpano il viso e illuminano l’incarnato. Il siero è privo di oli, siliconi e alcool. Adatto ai vegani.

Utilizzando il codice sconto SPINK potete fruire di sconti fino al 20% su prodotti selezionati.

PIXI Vitamin-C Tonic: uno dei tonici più famosi del marchio, svolge una funzione illuminante e aiuta la sintesi del collagene. Il mix di corteccia di salice bianco ed estratti di frutta svolge una delicata esfoliazione, mentre i probiotici rafforzano la barriera cutanea contro lo stress e gli agenti atmosferici.

Utilizzando il codice sconto SPINK potete fruire di sconti fino al 20% su prodotti selezionati.

Siero Minéral 89 Probiotic Fractions Recovery con 4% Niacinamide VICHY: questo siero aiuta a rendere la pelle più luminosa e giovane. La formula nutre in profonfità, e rinforza la barriera cutanea della pelle ristabilendone il corretto funzionamento del microbiota. Arricchito con il 4% di niacinamide e frazioni probiotiche.

Utilizzando il codice sconto SPINK potete fruire di sconti fino al 20% su prodotti selezionati.
SpinkUp Tips

Cosmetici ai probiotici opinioni e considerazioni finali

I probiotici non sono solo degli ottimi alleati per la cura del nostro intestino, ma sono estremamente importanti anche per mantenere la pelle del viso giovane e sana.

I cosmetici che li contengono svolgono funzioni diverse, quindi è necessario individuare quelli più adatti alle esigenze della pelle in quel determinato momento.

Per dare un quid in più alla cura è possibile assumere probiotici per via orale e inserire nella dieta alimenti che li contengono.

Spinkers sapevate già che i probiotici sono amici della pelle?